More

    HomeNotizieCulturaConcerto di musica sacra domenica alla parrocchia San Domenico

    Concerto di musica sacra domenica alla parrocchia San Domenico

    Pubblicato il

    La musica entra in Chiesa. Domenica 5 gennaio, ore 19.30, la parrocchia di San Domenico di Cerignola aprirà le porte ad un evento straordinario che vedrà protagonista la musica sacra in alcune delle sue versioni più suggestive, dal ‘Panis Angelicus’ di C. Frank all’’Ave Maria’ di C. Gounod, passando per la ‘Sancta Maria’ di P. Mascagni e il ‘Nuovo Cinema Paradiso’ di E. Morricone. Un totale di otto pezzi musicali, eseguiti da due interpreti d’eccezione: Rosario Mastroserio al pianoforte e Michela Sarcina come soprano. Il primo non ha bisogno di presentazioni: ordinario di pianoforte principale presso il Conservatorio Piccinni di Bari e “visiting professor” di storia della musica all’Università di Middlebury (Usa), è uno dei migliori interpreti della musica dell’indimenticabile compositore argentino Astor Piazzolla, la cui produzione ha portato in giro per il mondo (Italia, Turchia, Svizzera, Emirati Arabi e Usa) con l’ensemble Four for Tango. La seconda illustre concittadina, invece, ha all’attivo, tra le sue collaborazioni più illustri, l’operina “Le Rizze so’ chine, ovvero l’Operina da due soldi”, opera buffa ispirata a scene di vita vissuta a Bari Vecchia, interpretata da Sergio Rubini. Oltre allo spettacolo assicurato, con ingresso libero, un motivo in più per essere presenti la sera del 5 gennaio, è il parroco di San Domenico, don Pasquale Cotugno, a darlo: «Spero che la generosità mostrata dai due artisti di cui sopra, che pubblicamente ringrazio, sia ampiamente ricompensata dalla partecipazione di pubblico. Chiunque voglia, infatti, potrà liberamente offrire un proprio contributo economico alla parrocchia. Il ricavato sarà interamente devoluto alla costruzione dell’oratorio parrocchiale, di cui al momento siamo sprovvisti. Uno spazio necessario per la Chiesa e per l’intero quartiere, dove costruire per i ragazzi, insieme alle famiglie, autentici percorsi di educazione e socializzazione».