More

    HomeEvidenzaSgarro, "Superfiacialità sulla proposta di stoccaggio nell’Interporto di Cerignola"

    Sgarro, “Superfiacialità sulla proposta di stoccaggio nell’Interporto di Cerignola”

    Pubblicato il

    Riceviamo e pubblichiamo una nota del Pd Cerignola, redatta dal Segretario Tommaso Sgarro, sulla questione riguardante la proposta di Regione Puglia e Ferrovie del Gargano per l’Interporto della città di Cerignola, possibile location di stoccaggio dei rifiuti dei paesi del Gargano. Ecco il documento completo.

    «Superficiale, improvvida, inopportuna. Non in altro modo possiamo considerare la proposta progettuale elaborata dalla società Ferrovie del Gargano di concerto con i Comuni dell’ARO FG/5 e rilanciata dalla Regione Puglia». Commenta così Sgarro, segretario del PD di Cerignola, la scelta di utilizzare l’interporto della città come sistema di stoccaggio dei rifiuti provenienti dal Gargano destinati alla discarica di Forcone Cafiero. «Superficiale, perché gli scenari tecnici e finanziari prefigurati non tengono conto di tutta una serie di aspetti. Nulla si dice, ad esempio, circa i tempi e le risorse finanziarie occorrenti per trasformare la struttura dell’Interporto in un centro du stoccaggio. Interporto che inoltre non è di proprietà né della Regione, né di Ferrovie del Gargano. Qualcuno dei due vuole comprare la fatiscete struttura? Le stesse previsioni finanziarie relative ai costi di trasporto paiono poi quanto meno inadeguate, laddove non sono previsti una serie di servizi e ristori connessi a tutto quanto si vorrebbe realizzare». «È Improvvida, perché omette -continua Sgarro- nelle sue previsioni, la reale capacità degli impianti di Cerignola di assorbire i quantitativi attualmente prodotti negli ARO che già conferiscono i propri rifiuti. Infatti ai sedici comuni coinvolti nella proposta progettuale, tredici già conferiscono presso i nostri impianti e a questi si aggiungerebbero i comuni di Apricena, Poggio Imperiale e San Severo. Ora, Ferrovie del Gargano, Comuni dell’ARO FG/5. L’attuale capacità dell’impianto di biostabilizzazione è già al limite per le quantità attualmente conferite, causa anche la bassissima percentuale di RD del Comune di Cerignola, come potrebbe, se non sensibilmente adeguato, trattarne altre? Si è pensato ad un conferimento diretto senza fase di pretrattamento? E, in questo caso, quanti ulteriori lotti di discarica si prevedono?». «Inopportuna, perché non sono state in alcun modo valutate le implicazioni istituzionali e politiche. Non è accettabile, infatti, non coinvolgere preventivamente e sin dalla fase di inizio del progetto i Comuni proprietari della struttura intermodale – Cerignola e San Ferdinando di Puglia – e la (seppur moribonda) Ofanto Sviluppo che l’Interporto avrebbe dovuto gestire. Inoltre, tra poco meno di un anno il nostro Comune sarà chiamato ad una competizione amministrativa, probabilmente, decisiva per il futuro della città stessa. Quello ambientale sarà uno dei temi qualificanti della sfida tra chi ha dimostrato assoluta incapacità ed incompetenza sul tema, chi insegue parole d’ordine astratte e chi, come il PD, è seriamente intenzionato a fare dei rifiuti un tema strategico da affrontare con politiche indistriali adeguate». «Tutte queste implicazioni vanno valutate con attenzione e, ribadiamo, senza la superficialità sin qui dimostrata. Vanno coinvolti tutti gli attori interessati da un punto di vista istituzionale, politico, economico e sociale. Progetti preconfezionati non possono essere accettati».

    4 COMMENTS

    1. Tante belle parole per dire cosa??
      Che bisogna accordarsi prima tra le parti??
      No grazie, non vogliamo accordarci su nulla, chiediamo di conferire nella discarica
      i SOLI rifiuti da noi prodotti, poiché le malattie da essi derivanti le becchiamo noi.
      Questa camorra di dover obbligatoriamente confluire i rifiuti deve finire.
      Gli altri comuni si rifiutano di realizzare discariche, e noi ci riempiamo di immondizia ed
      inceneritori.
      Ma che razza di politici abbiamo a palazzo??
      Vi piace mangiare facile….ponzi….ponzi….. po ….po …..po.!!

    2. Non ho alcuna intenzione di polemizzare con nessuno,tanto
      meno col giovanottone barbuto, pieno di vita a me tanto simpatico, quale Tommaso Sgarro.

      Mi limito solo ad osservare con leggero disappunto, che
      egli in qualità di Segretario del
      Partito Democratico non una parola ha pronunciato sulla possibile durata di “ospitalità” della discarica Forcone –Cafiero. Ovvero, se ritiene considerarla come un malato terminale o come il biblico
      Matusalemme che come tutti sanno rimase in vita quasi mille anni. E questo,
      decisamente, non pone a suo favore.

      In merito alla frase finale dell’articolo, spero proprio che
      il PD non si comporti in maniera ipocrita e demagogica, così come è accaduto a proposito dell’inceneritore
      di Tressanti, cui tutti noi, a distanza di tempo, abbiamo appreso come è andata esattamente la
      cosa. Sinceramente,a proposito dell’interporto, divenendo “immondezzaio” di rifiuti solidi urbani, dubito in un atteggiamento di vera
      contestazione di fronte ad una decisione già presa da autocrati “baresi”.

      28-7-2014

    3. Questo sarebbe il destino della famosa infrastruttura al centro delle discussioni sullo sviluppo economico locale per tanti anni?

      • signiori miei facciamo qualcosa noi non aspettiamo per il bene della nostra salute
        e dei nostri bambini non aspettiamo i politici che sono tutti uquali aspettano solo al voto perché se stavano loro che facevano si e visto quanto valgono scetavennnnnnnnnnn non si deve votare

    Comments are closed.

    Ultimora

    Procuratore Bari, «Puglia nuova terra dei fuochi»

    «Parlare della Puglia come di nuova terra dei fuochi è un dato di realtà,...

    Questione ruolo Savino Bonito, Metta si rivolge al Prefetto e al Garante della Protezione Dati

    Secondo dichiarazioni rilasciate negli ultimi giorni da un consigliere comunale di maggioranza e trapelate...

    L’importanza del filtro dell’olio: quando sostituirlo?

    Come riconoscere le problematiche legate al filtro dell’olio? È una delle componenti più importanti...

    I bookmaker non AAMS e la legge italiana: cosa bisogna sapere

    Immergersi nel vasto e complesso universo del gambling online è un'avventura che richiede non...

    Audace Cerignola, indetta la “giornata gialloblù” in occasione del match con l’Avellino

    L’Audace Cerignola si tuffa nel rush finale della stagione regolare, per cercare di ottenere...

    “Pietra di Scarto” presenta “Sfruttamento e Caporalato in Italia” a cura di Marco Omizzolo

    Si svolgerà venerdì 1° Marzo a partire dalle ore 18.30 presso Palazzo Fornari a...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Procuratore Bari, «Puglia nuova terra dei fuochi»

    «Parlare della Puglia come di nuova terra dei fuochi è un dato di realtà,...

    Questione ruolo Savino Bonito, Metta si rivolge al Prefetto e al Garante della Protezione Dati

    Secondo dichiarazioni rilasciate negli ultimi giorni da un consigliere comunale di maggioranza e trapelate...

    L’importanza del filtro dell’olio: quando sostituirlo?

    Come riconoscere le problematiche legate al filtro dell’olio? È una delle componenti più importanti...