More

    HomeNotizieAttualitàAmministrazione presente per l'emergenza neve. Si continua intanto a ripulire la città

    Amministrazione presente per l’emergenza neve. Si continua intanto a ripulire la città

    Pubblicato il

    In merito alla gestione della situazione venutasi a creare a Cerignola in seguito alle abbondanti precipitazioni nevose del 30 e 31 dicembre, l’Amministrazione Comunale precisa di essersi messa in moto alle prime avvisaglie della perturbazione, fenomeno climatico la cui portata era assolutamente imprevedibile. Detto che gli avvisi di allerta meteo che vengono diramati afferiscono sempre e comunque a macroaree geografiche e non già a siti o località singolarmente individuati, già nella notte tra il 29 ed il 30 dicembre, quella che ha preceduto l’arrivo della neve nel nostro territorio, in sinergia con Autostrade per l’Italia, le tratte cittadine di collegamento con i caselli autostradali di Cerignola Est e Cerignola Ovest e con l’Ospedale erano state trattate con sale, così da scongiurare situazioni pericolose. Nella giornata del 31 dicembre, in particolare, il fenomeno nevoso, che ha iniziato a manifestarsi alle ore 11 per cessare alle ore 19, si è rivelato talmente intenso da determinare livelli di criticità non contrastabili ab origine.

    Nonostante ciò, sin dalla mattinata, con mezzi messi a disposizione da alcune ditte locali, si è provveduto ad affrontare tutte le varie emergenze, partendo da quelle riguardanti le viabilità primarie di collegamento con strutture pubbliche come il nosocomio cittadino, la Caserma dei Carabinieri, il Commissariato di Pubblica Sicurezza, la Tenenza della Guardia di Finanza, il Comando VV.FF. ed altre ancora, grazie alla disponibilità ed al senso di sacrificio delle maestranze delle stesse aziende, oltre che alla collaborazione preziosa e gratuita di Autostrade per l’Italia, che ha fornito in prima battuta ingenti quantitativi di sale a titolo del tutto gratuito. A seguire, altrettante notevoli quantità di sale sono state reperite a titolo oneroso dal Comune di Margherita di Savoia; nell’arco delle 24 ore successive all’inizio degli eventi in questione, si è evitata la paralisi della viabilità primaria. Un dato per tutti: nel territorio di Cerignola non si è registrato alcun incidente stradale di rilievo, fatta eccezione per alcuni microtamponamenti legati, in buona sostanza, alla impreparazione della stragrande maggioranza degli automobilisti a condurre veicoli su manto nevoso o ghiacciato. L’Amministrazione Comunale di Cerignola, peraltro appoggiatasi al solo Comando di Polizia Municipale, ha operato fin dal primo momento in perfetta sinergia con l’Unità di Crisi istituita presso la Prefettura di Foggia, che ha anche manifestato grande apprezzamento nei confronti dell’Ente per l’enorme sforzo profuso dai Vigili Urbani in tale circostanza. A tal proposito va reso noto come lo stesso Comando, con l’ausilio della Croce Rossa e dell’Associazione Protezione Civile di Cerignola, abbia posto in essere interventi di natura umanitaria, portando viveri e medicinali a persone abbisognevoli di assistenza e/o isolate in diverse località dell’agro: lo stesso personale ha provveduto, nelle tarde ore serali del primo gennaio, avvalendosi di mezzi offerti ancora da aziende del luogo, a sgomberare dalla neve la semicarreggiata della Sp 143 sino all’altezza del casello di Cerignola Ovest, per liberare dalla morsa del ghiaccio due autotreni lì bloccati da numerose ore, oltre a decine di automobilisti. Va aggiunto come la Sp 77, la strada che collega il centro urbano al casello di Cerignola Est – affidato al Comando di Pm dal Protocollo Nazionale del Piano Emergenza Neve -, sia stata sempre presidiata e filtrata.

    Da rimarcare anche i numerosissimi interventi effettuati in seguito a cadute di alberi e grossi arbusti, che hanno visto impegnate cooperative del luogo, attesa la precaria disponibilità del Comando Vigili del Fuoco, la cui presenza si è resa necessaria in altre operazioni. Assicurata nelle 24 ore l’essenzialità degli interventi, si è passati alla ripulitura delle strade in tutti i quartieri della città. Al riguardo, sin dall’inizio dell’emergenza è stato richiesto da questa Amministrazione anche l’intervento di mezzi e personale dell’Esercito Italiano, accordati al Comune ma operanti a titolo oneroso. Grazie anche alla loro preziosa presenza, è stato possibile garantire sufficienti condizioni di vivibilità alla nostra città nell’arco delle 24 ore successive all’evento calamitoso. Non va sottaciuto come lo sforzo posto in essere, sia pur con le esigue risorse umane disponibili in seno al Comando di Pm, sia encomiabile quantomeno sotto il profilo del sacrificio e del senso di abnegazione mostrati in questa situazione. Tutte le attività sono state seguite in prima persona dal Vicesindaco Franco Reddavide, supportato dagli Assessori, in considerazione della precaria assenza dalla sede, sin dal giorno 29 dicembre 2014, del Sindaco Antonio Giannatempo, peraltro rimasto in costante contatto telefonico con lo stesso Reddavide.

    Oltre agli interventi di cui sopra, si sono rese necessarie ulteriori ed urgenti attività burocratiche ed amministrative anche queste attinenti al fenomeno calamitoso, come l’adozione di provvedimenti a tutela della pubblica incolumità: ordinanze in materia di chiusura dei plessi scolastici cittadini – poiché aperti per le attività amministrative ed a tutela del personale preposto – della Villa Comunale e del Cimitero Comunale, dato che il corposo manto nevoso posatosi sugli alberi poteva creare situazioni di potenziale pericolo. Tutti gli interventi descritti sono proseguiti anche dopo la chiusura dell’Unità di Crisi in seno alla Prefettura di Foggia. E da ultimo, l’ordinanza di requisizione di un congruo numero di loculi cimiteriali onde consentire la tumulazione di salme, data l’indisponibilità di altre sistemazioni in seno alle confraternite. Infine, oggi sono riprese a pieno ritmo anche le attività di raccolta dei rifiuti solidi urbani da parte del personale della Sia, che erano rimaste paralizzate per 48 ore in forza delle criticità sopracitate, specie in considerazione della dislocazione della sede operativa della stessa Sia.

    2 COMMENTS

    1. .

      In tutta coscienza, a differenza di altri episodi, questa volta
      non sento di addebitare nulla all’Amministrazione Comunale di Cerignola in occasione di un evento così eccezionale, che è andato oltre ogni
      previsione. Va tenuto presente che a monte
      non vi era un organismo precostituito
      appositamente per casi di emergenza come, appunto, quello appena trascorso ed in via di esaurimento che potesse intervenire in
      maniera autonoma con uomini e mezzi o al limite coadiuvato dalla stessa
      Amministrazione Comunale. Le ragioni di tale mancanza, sono allocate in amministrazioni di centrodestra e di
      centrosinistra e mai accuratamente approfondite , forse, per aver sempre sottovalutata la indiscussa importanza che può avere sul
      territorio un punto di azione coordinata e con propri poteri.

      Tuttavia, ritengo , sia stato fatto e si continua
      fare tutto quello che è nelle possibilità di un Ente Locale , quale il
      nostro, in assoluta precarietà di vario
      genere.

      Un grazie va rivolto ai Vigili Urbani, che con la loro indiscussa attività
      partecipativa hanno in un certo qual modo sopperito a
      colmare lacune testè citate, andando incontro alle esigenze immediate della
      popolazione cerignolana. Lo hanno fatto
      con onorevole impegno e d indiscusso spirito di abnegazione andando oltre il
      limite delle loro competenze istituzionali . Adoperandosi, inoltre, con capacità di intervento in competenze mai prima d’ora sperimentate e comunque non loro spettanti.

      Bene ha fatto l’ Amministrazione a sottolineare pubblicamente questo loro impegno esprimendosi con parole di encomio. La
      stessa Amministrazione Comunale, farebbe
      ancora meglio se tale riconoscimento al Corpo della Polizia Municipale lo rendesse solenne, in analogia a quanto la stessa ha provveduto
      in passato alle Forze dell’Ordine in circostanze
      dall’identico significato etico-morale-istituzionale.

      In attesa di riscontro, nuovamente grazie.

      3-1-214

    2. Da un’ amministrazione comunale cosi fallimentare non ci si aspettava nulla, poco é stato fatto, del resto ha smesso di nevicare e la temperatura si é presto rialzata!!!! I cittadini hanno preso l’iniziativa e ripulito una buona parte della città!!!!!! Anno nuovo , vita nuova ……………seeeeeeeeeeeeee!!!!!!!

    Comments are closed.

    Ultimora

    Continua l’installazione di dossi artificiali sulle strade di Cerignola

    Continua in modo capillare l’installazione di nuovi dossi artificiali per il rallentamento di auto...

    Audace Cerignola, Tisci dovrebbe restare al suo posto ma adesso tutti sotto esame

    Sono ore di riflessione in casa Audace Cerignola, dopo il ko interno inaspettato di...

    Si separano le strade della Flv Cerignola e di coach Pino Tauro

    «La ASD FLV Cerignola comunica di aver risolto consensualmente il rapporto di collaborazione sportiva...

    Torna a vincere la Flv Cerignola, superata 3-1 l’Ancis Villaricca

    Torna al successo dopo quattro sconfitte consecutive e nella gara più opportuna la Flv...

    Rifacimento sede stradale: completati i lavori in via Gentile e nel tratto finale di via Puglie

    Sono stati ultimati i lavori di rifacimento dell'intera sede stradale in via Gentile e...

    Ritorna il teatro accessibile a Cerignola: due appuntamenti il 29 febbraio

    La stagione del Teatro Mercadante di Cerignola mette in vetrina il suo fiore all'occhiello...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Continua l’installazione di dossi artificiali sulle strade di Cerignola

    Continua in modo capillare l’installazione di nuovi dossi artificiali per il rallentamento di auto...

    Audace Cerignola, Tisci dovrebbe restare al suo posto ma adesso tutti sotto esame

    Sono ore di riflessione in casa Audace Cerignola, dopo il ko interno inaspettato di...

    Si separano le strade della Flv Cerignola e di coach Pino Tauro

    «La ASD FLV Cerignola comunica di aver risolto consensualmente il rapporto di collaborazione sportiva...