More

    HomeEvidenzaE' Sgarro a richiedere l'autoconvocazione del consiglio comunale sul caso mensa

    E’ Sgarro a richiedere l’autoconvocazione del consiglio comunale sul caso mensa

    Pubblicato il

    «Stamattina il centrosinistra ha protocollato la richiesta di autoconvocazione del consiglio comunale sulla mensa scolastica. La dobbiamo alle cittadine e ai cittadini di Cerignola». Così annuncia l’autoconvocazione del consiglio comunale il leader dell’opposizione di centrosinistra Tommaso Sgarro.

    «La vicenda dell’affidamento in proroga alla ditta Ladisa – spiega il piedino – è diventata con il passaggio in TV ieri presso la trasmissione “Striscia la notizia” un caso nazionale. Si è generato un movimento di opinione e di protesta tra i genitori per chiedere al sindaco altre soluzioni per l’avvio del servizio mensa scolastica. La protesta dei genitori che si opponevano alla proroga non è stata presa in considerazione dal sindaco. Ci sono state toppe versioni discordanti tra l’azienda e l’amministrazione sulla gestione del servizio stesso, dubbi riguardo a quanto previsto nel futuro bando di gara per l’affidamento del servizio di refezione scolastica soprattutto per quanto riguarda la collocazione delle cucine in zona diversa dalla Zona Industriale. Da molti genitori inoltre sono stati avanzati dubbi in merito alla qualità dei pasti distribuiti».

    Presumibilmente la discussione in consiglio sarà accesa e vedrà anche la partecipazione “critica” del neonato gruppo consiliare in seno alla maggioranza “Capitanata Democratica”. «Serve una discussione ampia, seria e chiarificatrice – conclude Sgarro – su un servizio di grande importanza per le famiglie, per la gestione dei tempi vita-lavoro delle stesse, per la formazione e, prima ancora per la corretta alimentazione e quindi la salute dei bambini».

    7 COMMENTS

    1. Sono tutti giochi politici e il popolo non se ne rende conto?

      Domanda NR. 1:
      Chi ha affidato il servizio mensa alla Ladisa in zona industriale?
      Domanda NR. 2
      Se la zona industriale e insalubre per la presenza di ditte inquinanti perché non si provveduto ad eliminare la criticità per il bene degli abitanti di Cerignola ed in particolare di quelli della zona industriale?
      E come mai ora improvvisamente si chiedono spiegazioni dopo la formazione del nuovo gruppo politico?
      Il Sig. Sgarro cosa a pensato di poter affiliare al suo gruppo i componenti del nuovo gruppo, cavalcando il caso mensa?
      Sig.Sgarro ha sbagliato tutto faccia una sua opposizione seria e costruttiva.
      E SMETTETELA CON QUESTA FARSA