More

    HomeEvidenzaEsclusiva | Intervista al Presidente del Coni Giovanni Malagò

    Esclusiva | Intervista al Presidente del Coni Giovanni Malagò

    Pubblicato il

    Gli echi della due giorni della visita a Cerignola di Giovanni Maddaloni arrivano fino alla Sede del Coni Nazionale con un entusiasta Giovanni Malagò che, informato di quanto è avvenuto nella nostra città, ha concesso una intervista in esclusiva per Lanotiziaweb.it in cui ci dice la sua sui giovani e lo sport e il progetto di Maddaloni di una Cittadella dello Sport a Scampia: “Va radicata una nuova cultura sportiva che sia espressione di un rapporto sinergico con il mondo della scuola, e che proietti i suoi effetti sulla mentalità collettiva. Il progetto “Sport di classe” – dice il numero uno del Coni – è un primo passaggio importante, la testimonianza di un impegno istituzionale che va in una direzione precisa. Poi occorrono impianti all’altezza, per questo mi auguro che si faccia sistema, con un’interazione pubblico-privato che parta però da una mappatura precisa delle strutture esistenti per ottimizzare gli interventi e per favorire la diffusione della pratica agonistica a tutti i livelli. Infine, c’è da sfruttare il traino di entusiasmo e di emozioni regalato dai grandi eventi, come in passato la Coppa Davis e la Fed Cup. Occasioni di rara efficacia per avvicinare e coinvolgere i giovani grazie all’esempio virtuoso dei campioni. Ho sposato questo progetto senza esitazioni – prosegue Malagò -; sono andato a Scampia neanche due mesi dopo la mia elezione alla Presidenza del CONI per testimoniare la vicinanza a Giovanni Maddaloni, per applaudire e sottolineare il suo impegno che è già leggenda. La cittadella rappresenterebbe il luogo destinato ad amplificare ed esportare la sua idea di sport come modello di vita. Non solo per costruire i campioni del domani ma anche e soprattutto per regalare ai giovani un’alternativa ai pericolosi e distorti esempi offerti dalla quotidianità, sottraendoli al richiamo della criminalità e promuovendo i valori formativi ed educativi del nostro movimento. Questi sono temi trattati anche in occasione di un recente incontro avvenuto al Foro Italico tra il sottoscritto, Maddaloni e il Premier Matteo Renzi. C’è un impegno congiunto per materializzare questa grande iniziativa che avrebbe – precisa il responsabile nazionale – riflessi sociali inestimabili”.