More

    HomeEvidenzaL'Isernia passa al "Dileo", ma deve sudare con la Cav Libera Virtus...

    L’Isernia passa al “Dileo”, ma deve sudare con la Cav Libera Virtus (1-3)

    Pubblicato il

    Una partita dall’elevato tasso tecnico e ricchissima di emozioni: il pubblico del pala “Dileo” non poteva chiedere di meglio per Cav Libera Virtus-Europea 92 Isernia, terminata 1-3 in favore delle ospiti (22-25; 28-26; 25-27; 20-25 i parziali). Ofantine sconfitte da una squadra obiettivamente superiore, ma che escono dal parquet a testa altissima, avendo creato non pochi fastidi alla seconda in classifica, almeno per tre lunghi e spettacolari set. Coach Drago presenta al via il solito 6+1: Alfieri alzatrice e Di Carlo opposto; Martilotti ed Annese in banda; Tralli e Piemontese centrali, più Tribuzio libero. Montemurro sceglie Giroldi in regia e Morone fuorimano; Monitillo e Muzzo martelli; Taddei e Tomassetti sottorete e Boffa in difesa. Tanto equilibrio nelle prime fasi, il block out di Muzzo dà ad Isernia un lieve margine (6-8): Di Carlo sembra essere in gran serata, ma leggere imperfezioni consegnano il +5 alle molisane, che attaccano con i posti 4 ed una straordinaria Morone, giocando pochissimo dal centro (10-16). La Cav non se la gioca male, scontrandosi però con pochissimi errori avversari ed attaccanti che non perdonano, le quali capitalizzano le sofferenze in ricezione delle padrone di casa (13-21). Le gialloblu reagiscono ed in due riprese arrivano al 21-23, grazie al servizio di Piemontese: Taddei interrompe la serie e Morone chiude il set. Impeccabile il muro delle ragazze di Montemurro e le offensive a rete delle cerignolane confezionano l’1-5 in avvio di seconda frazione: tuttavia, anche le pentre mandano sul nastro diversi palloni ed un muro di Di Carlo regala la parità; il 7-6 è il primo vantaggio locale, la fast di Tomassetti riporta la vicecapolista avanti, anche in virtù di battute profonde e non facili da gestire. La Libera Virtus tiene testa ed al secondo timeout tecnico è 16-15: set avvincente, Fucci in campo per alzare il muro dell’Europea, ma Annese fa centro ed il tabellone segna 21-19. Taddei sorpassa, Drago chiama la sospensione: si va ai vantaggi che premiano Cerignola, abile a non disunirsi ed a rispondere colpo su colpo.

    Questo slideshow richiede JavaScript.

    Taddei cambia marcia da posto 3 (2-5), pronta la risposta delle virtussine con Martilotti in ascesa: Monitillo stoppa Tralli e diventa la protagonista del frangente accompagnata da Morone, portando le compagne sul +4 (9-13). La Cav replica con Annese e Di Carlo (15-16), poi Tralli aggancia a quota 18; scambi intensissimi, nessuna pausa e parziale ancora vivo, nonostante il 20-23 firmato da Muzzo e da un pizzico di buona sorte per le ospiti. Le ofantine non si arrendono, Annese super a muro e si arriva ancora ai vantaggi, con una tifoseria incalzante e calorosa. Due set point per le giocatrici di Drago, che però non si concretizzano: Isernia, scampato il pericolo, si ritrova a condurre. E’ l’episodio che indirizza la sfida in favore delle blu-fucsia, la cui partenza nel quarto periodo non ammette repliche (3-8): le gialloblu accusano il colpo e devono registrare l’uscita del capitano Annese per noie alla spalla destra, sostituita da Lupo. Martilotti dai nove metri riaccende le speranze (9-10), l’inarrestabile Morone e Muzzo ricacciano indietro le foggiane e Tomassetti fa il resto (12-17); la schiacciatrice calabrese combatte da leoni, solo che le molisane non vacillano ed anzi piazzano il break decisivo con Muzzo e la grande intesa delle centrali con la giovane palleggiatrice Giroldi. Al termine, applausi per tutte le atlete: Isernia continua l’inseguimento alla Megaride Napoli, mentre la Libera Virtus -anche se raggiunta da Taranto- resta ad una lunghezza dalla zona playoff. Sabato prossimo l’ultimo turno di andata, proprio in casa della battistrada, imbattuta dopo dodici giornate: il campo dirà se sarà o meno una “mission impossible”.

    Ecco il tabellino della Cav Libera Virtus Cerignola, con le giocatrici andate a referto ed i relativi punti realizzati:

    Alfieri 1, Di Carlo 13, Martilotti 15, Annese 11, Tralli 5, Piemontese 6, Lupo 3, Tribuzio (libero).

    CLASSIFICA ALLA DODICESIMA GIORNATA

    Megaride Napoli 33; Europea 92 Isernia 30; Ale&Gio Volley Ugento 23; Cav Libera Virtus Cerignola, Comes Taranto TdG 22; Fiamma Torrese 21; Accademia Benevento 20; Centro Ester Napoli 19; Orakom Royal Salerno 14; Volare Onlus Benevento 13; Gsi Sepim Potenza 11; Asem Bari 10; Ingest Montescaglioso 9; Acqua Amata Turi 5.

    Ultimora

    Procuratore Bari, «Puglia nuova terra dei fuochi»

    «Parlare della Puglia come di nuova terra dei fuochi è un dato di realtà,...

    Questione ruolo Savino Bonito, Metta si rivolge al Prefetto e al Garante della Protezione Dati

    Secondo dichiarazioni rilasciate negli ultimi giorni da un consigliere comunale di maggioranza e trapelate...

    L’importanza del filtro dell’olio: quando sostituirlo?

    Come riconoscere le problematiche legate al filtro dell’olio? È una delle componenti più importanti...

    I bookmaker non AAMS e la legge italiana: cosa bisogna sapere

    Immergersi nel vasto e complesso universo del gambling online è un'avventura che richiede non...

    Audace Cerignola, indetta la “giornata gialloblù” in occasione del match con l’Avellino

    L’Audace Cerignola si tuffa nel rush finale della stagione regolare, per cercare di ottenere...

    “Pietra di Scarto” presenta “Sfruttamento e Caporalato in Italia” a cura di Marco Omizzolo

    Si svolgerà venerdì 1° Marzo a partire dalle ore 18.30 presso Palazzo Fornari a...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Procuratore Bari, «Puglia nuova terra dei fuochi»

    «Parlare della Puglia come di nuova terra dei fuochi è un dato di realtà,...

    Questione ruolo Savino Bonito, Metta si rivolge al Prefetto e al Garante della Protezione Dati

    Secondo dichiarazioni rilasciate negli ultimi giorni da un consigliere comunale di maggioranza e trapelate...

    L’importanza del filtro dell’olio: quando sostituirlo?

    Come riconoscere le problematiche legate al filtro dell’olio? È una delle componenti più importanti...