More

    HomeEvidenzaCaso Marino, silenzio da Palazzo di città. Cicolella (PD): «da giorni attendiamo...

    Caso Marino, silenzio da Palazzo di città. Cicolella (PD): «da giorni attendiamo spiegazioni»

    «Si utilizza un ente pubblico per somministrare fondi a parenti e amici. Si "di-metta" il prima possibile questa amministrazione incapace di governare, di fornire risposte ai cittadini»

    Pubblicato il

    L’evento “Cerignola si cura”, per il quale erano state assegnate somme alla società della figlia dell’assessore Marino e all’associazione di cui è ex-presidente il consigliere Bonavita, continua ad alimentare lo scontro politico. «Da tre giorni, ormai, il gruppo consiliare di centrosinistra e l’intera città attendono, invano, delle spiegazioni dal Sindaco e dall’assessore Marino, in merito a quanto accaduto» scrive in un’accesa nota stampa il consigliere PD Teresa Cicolella.

    «Lo scenario é quello tipico del pieno soddisfacimento di interessi personali – continua la Cicolella -, si utilizza un ente pubblico per somministrare fondi a parenti e amici, senza la minima ombra di un bando o di una gara d’appalto. Se ci fosse stato Metta a capo dell’opposizione che cosa avrebbe detto? Come si sarebbe comportato? Avrebbe gridato allo scandalo».

    Invece Metta in queste ora non proferisce parola sull’accaduto, così come l’intera maggioranza. «Anziché fornire delle risposte, parla di Sia, cercando ancora una volta, di distogliere l’attenzione dal grosso guaio in cui si sono cacciati. E allo stesso tempo – continua la consigliera PD – cercando di sembrare innocente e di giustificarsi agli occhi dei dipendenti Sia, mostrandosi quasi come il loro salvatore, senza spiegare per quale motivo ha aspettato 12 mesi e l’arrivo di un avviso di garanzia per iniziare i lavori di adeguamento dell’impianto di biostabilizzazione, senza spiegare, inoltre, per quale ragione si é deciso di non realizzare il sesto lotto di discarica, cercando, per giunta, di far ricadere tutta la colpa sulla precedente amministrazione. I cittadini attendono ancora delle risposte. Silenzio assordante intorno a questa vicenda».

    «Da sempre, noi del centrosinistra abbiamo sostenuto l’incapacita’ governativa e l’immobilismo dell’amministrazione Metta. [..] Si “di-metta” il prima possibile questa amministrazione – chiosa Cicolella – incapace di governare, di fornire risposte ai cittadini che subiscono le pesanti condizioni delle loro azioni insensate e ingannevoli».