More

    HomeNotizieCulturaChiusa la tre giorni su Di Vittorio in occasione della Festa della...

    Chiusa la tre giorni su Di Vittorio in occasione della Festa della Repubblica

    Pubblicato il

    Con la straordinaria presenza di Flavio Bucci, si è conclusa la tre giorni che l’Amministrazione Comunale di Cerignola ha organizzato per festeggiare i 70 anni della Repubblica, in ricordo di Giuseppe Di Vittorio. Gli appuntamenti sono cominciati il 1° giugno, con l’evento in aula consiliare dal titolo “Di Vittorio: il ricordo ed i valori della Costituente”, con la presenza del professor Angelo Giuseppe Dibisceglia. Nel suo intervento, egli ha sottolineato non solo il valore storico di quel voto del 1946 che proclamò la Repubblica, ma anche il voto delle donne che diede l’impulso più importante a quella pagina storica che cambiò la vita della Nazione. Il sindaco Franco Metta, intervistato dal nostro giornale, ha detto: «Noi colmiamo un vuoto storico rispetto alle precedenti amministrazioni: Di Vittorio ha rappresentato per Cerignola e l’Italia quanto di importante ha espresso come sindacalista e come uomo, al servizio degli umili». Proprio il primo cittadino, il giorno dopo, ha reso omaggio con una corona di alloro all’ex palazzo comunale alla figura di Filippo Palieri: significative le visite alle sedi della locale Pro Loco e dell’Associazione Casa Di Vittorio, dove si è fatto il punto della situazione in merito ad un possibile spostamento del materiale dedicato all’illustre guida dei lavoratori nell’ex Tribunale, in cui (nelle intenzioni dell’Amministrazione) dovrebbe sorgere la nuova biblioteca della città. Infine venerdì l’atto conclusivo delle celebrazioni, con la presenza del grande attore teatrale Flavio Bucci, che ha recitato in un Polo Museale gremito di tanta gente gli interventi di Di Vittorio all’Assemblea Costituente: letture intervallate dal prezioso apporto di Giustina Specchio e Michele Dell’Anno, con il loro omaggio dal titolo “Lo volevano bene pure le pietre”.