More

    HomeEvidenzaLa replica di Bonavita: «dovrebbero dimettersi tutti i consiglieri del PD»

    La replica di Bonavita: «dovrebbero dimettersi tutti i consiglieri del PD»

    Pubblicato il

    A seguito del Comunicato stampa del centrosinistra, nel quale si denunciavano le spese effettuate dall’Amministrazione per la manifestazione “Si cura Cerignola”, il consigliere comunale di maggioranza Antonio Bonavita replica dicendosi «rammaricato, nel vedere che l’onesta e la passione viene strumentalizzata in modo pubblicistico per opportunità politiche».

    Nel dettaglio di spese infatti vi era una voce precisa riguardante 2.500 euro per l’acquisto di 5 medaglie in oro, argento e bronzo, acquistate presso la «Sfizi di Rosa gioielli», di proprietà del consigliere di maggioranza Antonio Bonavita. «Mi è stato chiesto dal club tiro dinamico un preventivo riguardo delle medaglie per la manifestazione a carattere Nazionale, denominata gara/corso di tiro dinamico operativo interforze – fa sapere il consigliere -. Ovviamente ho presentato il preventivo dei metalli preziosi essendo legato anche da una forte passione per la materia, riducendolo all’osso».

    «La gara/corso della prima parte del progetto Cerignola Sicura credo sia riuscita alla perfezione considerando la presenza di oltre 50 operatori di Polizia – aggiunge Bonavita –, oltre al successo ottenuto dall’intero l’evento».

    «La struttura del Club (unica realtà sul territorio) per le prove di tiro è stata utilizzata per tre giorni con impiego di giudici di gara e personale qualificato, versando anche I.V.A. sull’intero importo assegnato, circa € 2.340,00. Il club facendo due calcoli ha percepito una somma pari a € 160,00 (centosessanta,00) per le prestazione eseguite. In passato posso affermare che le precedenti amministrazioni hanno sempre collaborato anche economicamente per la realizzazioni di tale evento che si svolge ormai da quindici anni. ll PD chiede le mie dimissioni da consigliere. A mio avviso – conclude – dovrebbero dimettersi tutti i consiglieri del PD per le continue inesattezze diffamatorie e la scarsa onestà politica, causa di magre figure quotidiane nei confronti dei cittadini».

    Nessuna replica invece (fino ad ora) da parte dell’assessore Anna Lisa Marino, direttamente tirata in causa nel comunicato stampa del centrosinistra.

    13 COMMENTS

    1. Ma cosa credi che abbiamo l’anello al naso? Come mai e’ stato chiesto a te un preventivo e non agli altri operatori commerciali della città?? E il conflitto di interesse? Da chi e’ stato chiesto il preventivo?dalla società di proprietà della figlia dell’assessore Marino!!! Guarda che non siamo scemi da non capire!!