More

    HomeNotizieCronacaDa Altamura a Cerignola per acquistare droga: in manette due pregiudicati

    Da Altamura a Cerignola per acquistare droga: in manette due pregiudicati

    Gli arrestati colti in auto con quasi due chili e mezzo di cocaina

    Pubblicato il

    Dopo l’ultima operazione condotta dai Carabinieri della locale Compagnia, Cerignola si conferma importante snodo non solo della ricettazione e riciclaggio di veicoli rubati, ma anche del traffico di droga. Nella serata di giovedì scorso i militari dell’Aliquota Radiomobile del NORM hanno intercettato un’auto sospetta con due uomini a bordo, che, dalla zona industriale, percorreva la SS16 fino all’imbocco della provinciale per Canosa. Intimato l’alt all’autista, questi, prima ha accennato ad accostare, per poi però darsi ad un’improvvisa e pericolosa fuga. I militari, che non si sono fatti sorprendere, hanno ingaggiato con i delinquenti un lungo inseguimento finché gli stessi, dopo aver lanciato due buste lungo il ciglio della strada, e dopo aver ripetutamente provato a speronare l’autoradio per mandarla fuori strada, sono finalmente stati bloccati dai militari che, dopo averli sorpassati li hanno costretti ad arrestare la marcia.

    Immobilizzati ed ammanettati i fuggitivi, che sono poi stati identificati in SFORZA LUIGI, cl. ’87, e CIFARELLI NICOLA, cl. ’78, entrambi pregiudicati di Altamura, i militari hanno cercato tra le sterpaglie recuperando due involucri, contenenti 2,400 chili di cocaina ancora “in pietra”, e quindi con un elevato grado di purezza, che, una volta immessa nel mercato al dettaglio, stando alle tabelle ministeriali avrebbe potuto fruttare intorno ai 400.000 euro. I due sono quindi stati dichiarati in arresto per detenzione ai fini di spaccio di stupefacente e resistenza a pubblico ufficiale e, su disposizione del P.M. di turno, sono stati rinchiusi nel carcere di Foggia. Nonostante i due malfattori lo avessero negato, agli investigatori è fin da subito apparso chiaro che la droga in loro possesso era stata appena acquistata a Cerignola, che, a conferma di quanto potuto constatare dalle indagini degli ultimi anni, si conferma ancora una volta importante crocevia anche per i traffici di stupefacenti di ogni tipo.

    1 COMMENT

    1. GRANDISSIMI CARABINIERI, BRAVI. MA MI CHIEDO, COME ARRIVA A CERIGNOLA TUTTA QUESTA SCHIFEZZA DI DROGA? NON SI PUO’ BLOCCARE A MONTE, PRIMA CHE ARRIVI NEL NOSTRO PAESE?

    Comments are closed.

    Ultimora

    Celestino Capolongo si dimette da consigliere comunale del Pd a Cerignola

    Questa mattina Celestino Capolongo, a cui il giudice ha revocato gli arresti domiciliari e...

    Pomodoro, Cia Capitanata: “Basta rinvii, ora l’intesa sul prezzo”

    “Sul pomodoro da industria, al Centro Sud occorre superare questa fase di stallo nelle...

    Di giorno avvocato, di notte scrittore: Vittorio Pelliccioni lancia il suo primo romanzo “La Stella di Niamh”

    Credere nei sogni e non arrendersi mai, la storia che ha portato l’avvocato Vittorio...

    Cerignola, nuovo appuntamento informativo sul “Dopo di Noi”

    Si terrà giovedì 18 aprile 2024, alle ore 17, presso l’auletta conferenze del Comune...

    Raccolta rifiuti, Bonito: «Inammissibile scaricare sui cittadini le questioni aziendali di Tekra»

    Le inefficienze del servizio di raccolta dei rifiuti, particolarmente nelle aree più distanti dal...

    “Fumo Zero: un respiro di salute” per il futuro di Cerignola

    Venerdì 19 aprile alle 10:00, nell'Aula Consiliare di Palazzo di Città a Cerignola, un...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Celestino Capolongo si dimette da consigliere comunale del Pd a Cerignola

    Questa mattina Celestino Capolongo, a cui il giudice ha revocato gli arresti domiciliari e...

    Pomodoro, Cia Capitanata: “Basta rinvii, ora l’intesa sul prezzo”

    “Sul pomodoro da industria, al Centro Sud occorre superare questa fase di stallo nelle...

    Di giorno avvocato, di notte scrittore: Vittorio Pelliccioni lancia il suo primo romanzo “La Stella di Niamh”

    Credere nei sogni e non arrendersi mai, la storia che ha portato l’avvocato Vittorio...