More

    HomeSportCalcioIl Cerignola a Noicattaro per allungare la striscia di risultati utili consecutivi

    Il Cerignola a Noicattaro per allungare la striscia di risultati utili consecutivi

    I baresi si esprimono al massimo in casa, appena due le reti subite: incontro non semplice

    Pubblicato il

    Nuova puntata del campionato di Eccellenza: domenica si scende in campo per la quarta giornata di ritorno, con la capolista Audace Cerignola impegnata nella trasferta di Noicattaro. La formazione ofantina torna a giocare lontano da casa a circa un mese e mezzo di distanza dall’ultima volta (il 2-2 a Bitonto all’Immacolata), dopo aver capitalizzato al massimo i tre incontri casalinghi previsti dal calendario: i due consecutivi prima della sosta e quello col Gallipoli che ha inaugurato il 2017, a seguito del rinvio della sfida di Trani. Il 3-1 inflitto ai salentini è stato un giusto risultato per quanto l’Audace aveva espresso in campo: certo, la pratica poteva essere archiviata con largo anticipo, ma è anche noto che il rientro dopo una pausa (specialmente lunga) non è mai semplice. I gialloblu continuano a marciare ad altissima velocità, lasciando le briciole agli avversari che si presentano al “Monterisi”: in più, trovando con regolarità la via della rete ottenendo successi larghi davanti al pubblico amico, la naturale conseguenza è il primato nella graduatoria delle reti realizzate (ben 42). Mister Farina guarda con favore al momento felice del Cerignola, ma tiene sempre ben alto il livello di concentrazione: il tecnico vuole una squadra sempre a mille e sprona i suoi ragazzi in ogni allenamento, in ogni esercitazione. Vincere aiuta a vincere si ripete nello spogliatoio, l’esperienza dei senatori poi non consente di effettuare voli pindarici: la partita più importante è sempre la successiva, a prescindere da chi si trova dall’altra metà campo, che sia una immediata inseguitrice o il fanalino di coda. Per quanto riguarda l’undici da schierare domani, il tecnico casertano tiene tutti sulla corda: forse saranno minime le variazioni, lo stesso inserimento di Vicedomini -il quale ha giocato bene un tempo domenica- sarà effettuato con gradualità.

    Il Noicattaro è in una zona tranquilla della classifica: un nono posto con 23 punti ed uno score complessivo di sette vittorie, due pareggi ed otto sconfitte. La compagine guidata da Castelletti è molto quadrata, ha praticamente in pareggio il computo tra reti realizzate e subite (17 a 16) e rappresenta un banco di prova non da poco. Soprattutto in casa, i rossoneri si esprimono al meglio: sono stati battuti due volte da Galatina ed Unione Calcio Bisceglie ma concedono pochissimo, appena due i gol al passivo al Comunale. I baresi hanno ceduto al Molfetta la punta Visconti, ma hanno comunque giocatori che possono creare grattacapi: il centrocampista col vizio del gol Schirone, il portiere Sansonna e l’esterno offensivo Salvi. Noicattaro che ha l’ambizione di chiudere quanto prima il discorso salvezza e provare a sgambettare la battistrada del torneo.

    All’andata l’incontro terminò 3-1 per l’Audace, non senza qualche leggera difficoltà. Calcio d’inizio fissato alle ore 14.30, con la direzione arbitrale affidata al sig.Di Reda, della sezione di Molfetta.