More

    HomeNotizieCronacaTruffava anziani nella provincia di Foggia, arrestato dalla Polizia un napoletano

    Truffava anziani nella provincia di Foggia, arrestato dalla Polizia un napoletano

    Tra marzo e luglio 2018 si era assicurato un profitto illecito di 20mila euro

    Pubblicato il

    Alle prime luci dell’alba del 18 ottobre u.s., Agenti della Polizia di Stato appartenenti alla Squadra Mobile della Questura di Foggia, unitamente a personale del Commissariato sezionale di “Giugliano” di Napoli, al termine delle indagini coordinate e dirette dalla locale Procura della Repubblica, hanno dato esecuzione ad ordinanza applicativa della custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Foggia a carico di EVANGELISTA Umberto, napoletano classe ’88, pregiudicato, per truffe ai danni di anziani commesse nella Provincia di Foggia nel periodo intercorrente tra marzo e luglio 2018, unitamente ad altri soggetti rimasti ignoti.

    Nello specifico, tra il marzo e luglio 2018, l’indagato metteva a segno ben cinque truffe, assicurandosi un profitto quantificato in 20.000 euro circa in contanti, nonché in preziosi consegnati dalle vittime. L’attività investigativa posta in essere dalla Squadra Mobile consentiva di accertare il collaudato modus operandi. Un complice riusciva a contattare telefonicamente la vittima designata impersonando a seconda dei casi il direttore di un ufficio postale ovvero un prossimo parente. Guadagnata la fiducia della vittima, il suddetto complice comunicava che di lì a breve sarebbe giunto un incaricato, ruolo impersonato dall’EVANGELISTA, per la consegna del pacco atteso. Quest’ultimo, citofonando alle persone offese, fingendo di essere l’atteso postino/incaricato, con abile persuasione, insistenza o perfino in alcuni casi con la minaccia di un male immaginario, otteneva la consegna del denaro ovvero di preziosi in cambio del pacco contenente esclusivamente pacchi di riso. L’attività investigativa tradizionale, unitamente alle descrizioni e riconoscimenti forniti dalle vittime, consentivano l’identificazione dell’indagato, ritenuto gravemente indiziato del reato di truffa pluriaggravata, consentendo alla Procura della Repubblica di Foggia di chiedere ed ottenere la misura cautelare personale della custodia in carcere.

    Ultimora

    L’Aps ‘Sud Music’ e l’Istituto “Di Vittorio-Padre Pio” in campo insieme per il progetto “Musicando”

    «Un progetto che, attraverso il ‘fare musica insieme’, intende promuovere e favorire tra i...

    Juan Ignacio Iliev ha vinto il terzo Open Fmishop di tennis allo Sporting Club di Cerignola

    Si è concluso il Terzo Open Fmishop presso lo Sporting Club di Cerignola: nove...

    Cerignola, Monsignor Domenico Battaglia ospite della parrocchia Sant’Antonio da Padova

    Ha avuto luogo nel tardo pomeriggio di martedì 11 giugno, nel salone “Monsignor Nicola...

    Due nuovi eventi di Giuseppe Amorese tra Roma e Pesaro

    A distanza di poche settimane, due eventi che vedono protagonista l’arte di Giuseppe Amorese....

    Venerdì 14 giugno nuova seduta del Consiglio comunale di Cerignola

    Il Presidente del Consiglio ha convocato il Consiglio comunale, in seduta ordinaria, per venerdì...

    Anticipazioni delle partite: gli avversari dell’Italia nella fase a gironi di Euro 2024

    La sfida per l'Italia all'EURO 2024 sarà ardua, specialmente dopo il trionfo nel 2020....

    Altro su lanotiziaweb.it

    L’Aps ‘Sud Music’ e l’Istituto “Di Vittorio-Padre Pio” in campo insieme per il progetto “Musicando”

    «Un progetto che, attraverso il ‘fare musica insieme’, intende promuovere e favorire tra i...

    Juan Ignacio Iliev ha vinto il terzo Open Fmishop di tennis allo Sporting Club di Cerignola

    Si è concluso il Terzo Open Fmishop presso lo Sporting Club di Cerignola: nove...

    Cerignola, Monsignor Domenico Battaglia ospite della parrocchia Sant’Antonio da Padova

    Ha avuto luogo nel tardo pomeriggio di martedì 11 giugno, nel salone “Monsignor Nicola...