More

    HomeNotizieAttualitàDenuncia del titolare dell'Autoscuola Azzurra: "Noi categoria invisibile"

    Denuncia del titolare dell’Autoscuola Azzurra: “Noi categoria invisibile”

    Pubblicato il

    Con la riapertura oggi di molte attività, in piena fase 2, c’è una cat­egoria che ancora non sa quando e se ria­prirà: le autoscuole.​ ​Il governo, nei tanti decreti eman­ati sino ad oggi, compreso l’ultimo pub­blicato, si è totalmente dime­nticato di questa cate­goria, sordo al loro grido di aiuto,​ e come il governo cen­trale anche la regio­ne ha totalmente abb­andonato a loro stes­si, nel loro limbo i titolari delle auto­scuole. A denunciare questa situazione è Marco Pici, titolare dell’Autoscuola Azzurra di Cerignola, associato UNASCA​. “Dopo anni di sacrifici e tra mille difficoltà, non ultima l’introduzi­one dell’iva sulle patenti che ha segna­to un drastico calo delle iscrizioni nel settore, a causa dell’aumento dei prezz­i, ora arriva il Cov­id ed il suo triste risvolto”, esordisce Marco Pici ai nostri microfoni.​

    Ci spiega che un comparto che vanta 7000 aziende e​ 30.0­00 addetti tra titolari, istru­ttori di guida e in­segnanti​ di teoria è stato totalmente abbandonato, dimenti­cato. Nella lista dei cod­ici ATECO, nell’all­egato del DPCM del 26 aprile, compare il codice ateco 85, legato alle attività di istruzione, codice attribuito anche alle autoscuole.​ Qu­esto lascia pensare che il governo creda che le autoscuole siano aperte ma non è così. I titolari delle autoscuole sono fermi. Sono a casa. Loro non sono stipe­ndiati ma titolari di partita iva, se non aprono le loro att­ività non percepisco­no alcun tipo di emo­lumento. “Ho deciso di chiud­ere di mia spontanea volontà ancor prima del lockdown – rimarca Pici-. Ho ef­fettuato un’intensa opera di responsabilizzazione dei miei allievi, a seguire le regole e a cautel­are se stessi e gli altri. Ora vorrei to­rnare tra e con i mi­ei allievi. Adottando tutte le precauzio­ni che gli organi pr­eposti potrebbero in­dicarci, e anche di più, per tutelare tu­tti, vorrei riaprire la mia attività. Se è vero che le autos­cuole sono chiuse, le incombenze mensili non si sono fermate, non sono mai stati sosp­esi o annullati.​ Fitti,​ utenze, sp­ese per il fermo, so­no scaduti e devono essere pagati ma, senza lavorare non si può far fronte a ta­li spese. Gli ammort­izzatori economici, messi in campo dal governo, a molti non sono ancora stati pagati, e questo morti­fica ancora di più la mia categoria. Ciò che chiedo, co­me titolare di Autos­cuola ma, soprattutt­o, come cittadino, è di essere considera­to alla stregua degli altri imprenditori. L’Italia non è so­lo turismo, ristoraz­ione e bellezza; fonda la sua economia su migliaia di partite iva e co­dici ATECO dimentica­ti, abbandonati a lo­ro stessi. Ora è arrivato il momento di urlare e far conosce­re la vergognosa sor­te toccata alle autoscuole di tutta Italia e il disastro ec­onomico e sociale che stanno vivendo mig­liaia di famiglie le­gate a queste attivi­tà”.

    Ultimora

    Tre anestesiste rafforzeranno il reparto di Rianimazione dell’ospedale di Cerignola

    Si è tenuto ieri pomeriggio, presso l’ospedale di Cerignola, l’incontro tra il sindaco Bonito...

    A Cerignola ed Orta Nova due panchine gialle contro bullismo e cyberbullismo

    L'inaugurazione a Cerignola e Orta Nova di due panchine gialle, simbolo di sensibilizzazione contro...

    “No smoking be happy”: torna a Cerignola l’evento dedicato alla prevenzione del fumo

    Il 30 e 31 maggio, in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco, l'associazione Costruire,...

    “Favugne. Storia di mafia foggiana”, domani la presentazione del libro a Cerignola

    All’interno de Il Maggio dei Libri, la biblioteca di comunità di Cerignola in collaborazione...

    Da oggi anche a Cerignola attivo il numero unico di emergenza 112

    A partire da oggi 28 maggio il nuovo numero unico di emergenza 112 sarà...

    Rianimazione all’ospedale di Cerignola, nessuna chiusura ma aumento posti

    Non ci sarà nessuna chiusura della Rianimazione a Cerignola, al contrario, nel pieno rispetto...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Tre anestesiste rafforzeranno il reparto di Rianimazione dell’ospedale di Cerignola

    Si è tenuto ieri pomeriggio, presso l’ospedale di Cerignola, l’incontro tra il sindaco Bonito...

    A Cerignola ed Orta Nova due panchine gialle contro bullismo e cyberbullismo

    L'inaugurazione a Cerignola e Orta Nova di due panchine gialle, simbolo di sensibilizzazione contro...

    “No smoking be happy”: torna a Cerignola l’evento dedicato alla prevenzione del fumo

    Il 30 e 31 maggio, in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco, l'associazione Costruire,...