More

    HomeNotizieAttualitàCoronavirus, due casi sospetti (poi negativi) a Cerignola

    Coronavirus, due casi sospetti (poi negativi) a Cerignola

    Pubblicato il

    Nei giorni scorsi sono state diverse le “bufale” circolate in città sul tema Coronavirus. Si susseguivano gli allarmismi (ingiustificati) che poi si sono rivelati delle fake news. In questo clima i due casi sospetti giunti al Tatarella, rispetto ai quali è circolata notizia nella giornata di ieri, sono risultati negativi.

    Nel nosocomio cerignolano sono stati perfettamente rispettati i protocolli previsti per i casi sospetti di Covid-19 e i due sono stati tenuti in isolamento fino all’esito del tampone. Una notizia giunta nella serata di ieri e trapelata da fonti ospedaliere.

    Cerignola resta comunque il riferimento su scala provinciale per i casi più gravi di Coronavirus. Infatti proprio uno dei box d’isolamento è stato utilizzato per un paziente proveniente dal capoluogo. Resta alta e massima l’attenzione sugli accessi al Pronto Soccorso che seguono, in caso di sintomi assimilabili al Coronavirus un protocollo specifico.