More

    HomeSportCalcioE' un Cerignola spettacolo, affossato anche il Picerno: i gialloblu volano

    E’ un Cerignola spettacolo, affossato anche il Picerno: i gialloblu volano

    Pubblicato il

    Cresce a vista d’occhio e sempre più l’Audace Cerignola, che travolge anche il Picerno (4-1) fra le mura amiche del “Monterisi” e ottiene un altro prestigioso scalpo dopo quello del Lavello. Quella ofantina è una squadra matura, restia ad arrendersi ed ora anche una macchina da gol, trascinata da un Malcore scintillante. Pazienza conferma il 4-3-3 modificando due interpreti: in mediana ci sono Amabile e Alessio Esposito al posto dello squalificato De Cristofaro e Godano. Novità anche nel 3-5-2 di Palo, rappresentate da Caiazza in difesa, Dettori e Oyewale a centrocampo; attacco con Emmanuele Esposito e Albadoro. Subito un brivido per la difesa ofantina dopo appena tre minuti: rapidissima ripartenza dei rossoblu, Esposito mette al centro e trova dalla parte opposta Stasi, che sparacchia alto sulla traversa. Dopo una punizione di Achik messa in corner, dal susseguente tiro dalla bandierina nasce il vantaggio gialloblu: è Russo a calciare un tracciante maligno che passa fra una selva di gambe e si insacca all’angolino basso alla destra di Giuliani (9′). E’ il terzo gol stagionale per il fluidificante, alla quarta stagione sul Tavoliere. A metà frazione i melandrini sono pericolosissimi con la battuta da fuori di Pitarresi, sul quale è esemplare la risposta di Chironi: è il momento migliore dei lucani, che tengono il pallino del gioco ma non trovano particolari sbocchi o concludendo senza giusta mira come nei casi di D’Angelo o Dettori. Spinelli rileva l’infortunato Muscatiello, la prima frazione si chiude con un’altra punizione di Achik smanacciata dal portiere ospite. Intervallo con l’Audace avanti in un match comunque equilibrato.

    Il primo spunto della ripresa è di Loiodice, esterno destro in area che non trova nessun compagno pronto al tiro. Un minuto più tardi (52′), il Picerno aggancia: errore di Alessio Esposito a dare il via ad una insistita azione, chiusa con un rasoterra indovinato da Pitarresi. Il Cerignola patisce per qualche minuto il contraccolpo, ma poi è pronto energicamente a ripartire: Malcore si costruisce una ottima occasione, Giuliani respinge e il tap in di Alessio Esposito è impedito da Finizio che lo stende. Calcio di rigore e rosso ai danni del difensore dell’Az: dal dischetto Malcore è glaciale nello spiazzare Giuliani (60′). Solo il palo nega il bis al numero nove gialloblu (66′), così come una questione di centimetri vieta la reta da copertina ad Achik (72′). Nemmeno l’ingresso di Kosovan serve a rivingorire un Picerno che capitola ancora all’81’: contropiede cerignolano, Loiodice centra, pasticciano Giuliani e Togora e Malcore da vero rapace dell’area di rigore indirizza di testa nella porta sguarnita. Undicesimo centro in quindici presenze per il centravanti, nel mirino ora la vetta dei cannonieri. Sfiora la gioia personale nuovamente Achik su punizione, il punto esclamativo per gli uomini di Pazienza nel recupero, al 93′ e sempre in ripartenza: Achik per Loiodice, serie di finte e secco destro per la quaterna.

    Vince, convince e infila risultati utili consecutivi un Cerignola ormai davvero lanciato: la salvezza è sempre più vicina, ma gli ofantini una volta archiviato l’obiettivo minimo e continuando così, potrebbero chissà strizzare l’occhio ai playout. Si tornerà in campo domenica 11 aprile in casa del Bitonto, oggi corsaro a Portici, ed è quasi un peccato perché la forma delle “cicogne” è davvero smagliante.

    AUDACE CERIGNOLA-AZ PICERNO 4-1

    Audace Cerignola (4-3-3): Chironi, Ciafardini, Allegrini (74′ Silletti), Manzo, Russo, Esposito A., Amabile (67′ Godano), Muscatiello (35′ Spinelli), Achik, Malcore (86′ Tedesco), Loiodice. A disposizione: Tricarico, Acampora, Barrasso, Lioce, Verde. Allenatore: Michele Pazienza.

    Az Picerno (3-5-2): Giuliani, Finizio, Nossa, Caiazza, Stasi (46′ Togora), Pitarresi, Dettori (76′ Origlia), D’Angelo (63′ Kosovan), Oyewale, Esposito E., Albadoro. A disposizione: Siani, Dametto, Iadaresta, Girasole, Guerra, Kone. Allenatore: Antonio Palo.

    Reti: 9′ Russo, 52′ Pitarresi (AZP), 60′ (rig.) e 81′ Malcore, 93′ Loiodice.

    Ammoniti: Amabile, Ciafardini, Loiodice, Godano (AC); Oyewale (AZP). Espulso: Finizio (AZP) al 59′ per fallo da ultimo uomo.

    Angoli: 3-5. Fuorigioco: 2-3. Recuperi: 2′ pt, 5′ st.

    Arbitro: Aronne (Roma 1). Assistenti: De Simone (Roma 1)-Martone (Monza).

    Ultimora

    Nove titoli regionali a Bari per l’Asd Skating Cerignola

    Nel weekend del 13 e 14 aprile, presso il Palazzetto Capocasale di Bari, si...

    Cerignola, vandalizzata la fontana del Parco “Baden Powell”: marmi divelti e gettati in acqua

    Interi pezzi di marmo spaccati, divelti e gettati in acqua: è quanto accaduto nei...

    Dercole sull’amministrazione Bonito: «ennesimo episodio di parentopoli»

    «Ennesimo episodio di parentopoli dell’Amministrazione della legalità: assunto in Comune il cugino del vice...

    Campi assetati in tutta la regione, CIA Puglia: “La siccità sta ‘bruciando’ la nostra agricoltura”

    Dalla punta più a nord della regione al lembo di terra più a sud,...

    Tratto Foggia-Cerignola della statale 16, Conversano: «Si faccia manutenzione al più presto»

    Pubblichiamo di seguito e integralmente, una nota stampa del consigliere di maggioranza del Comune...

    Audace Cerignola, tris alla Virtus Francavilla che tiene vive le speranze playoff

    Riassapora il successo l’Audace Cerignola, con una prestazione autoritaria davanti al pubblico del “Monterisi”...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Nove titoli regionali a Bari per l’Asd Skating Cerignola

    Nel weekend del 13 e 14 aprile, presso il Palazzetto Capocasale di Bari, si...

    Cerignola, vandalizzata la fontana del Parco “Baden Powell”: marmi divelti e gettati in acqua

    Interi pezzi di marmo spaccati, divelti e gettati in acqua: è quanto accaduto nei...

    Dercole sull’amministrazione Bonito: «ennesimo episodio di parentopoli»

    «Ennesimo episodio di parentopoli dell’Amministrazione della legalità: assunto in Comune il cugino del vice...