More

    HomeSportCalcioL'Audace Cerignola attende il Giugliano nei trentaduesimi di coppa Italia di serie...

    L’Audace Cerignola attende il Giugliano nei trentaduesimi di coppa Italia di serie D

    Pubblicato il

    Torna la coppa Italia di serie D, nei trentaduesimi di finale della competizione, l’Audace Cerignola ospiterà il Giugliano. Dopo l’indigesto pareggio di domenica in campionato, agguantato dal Nardò in zona Cesarini, appena ieri il presidente Danilo Quarto e l’intera dirigenza hanno rinnovato la fiducia a mister Michele Pazienza e al suo staff. Incassata la conferma, l’allenatore e i suoi ragazzi a partire da domani vogliono inanellare una serie di vittorie che abbiano un effetto positivo non soltanto sul morale, ma anche come fatturato di classifica e di stagione, per un Cerignola che aspira a meritarsi l’etichetta di grande favorita non soltanto sulla carta. Il confronto franco nella mattinata di lunedì è servito a fare quadrato e a disegnare il cammino che piazza e tifoseria si auspicano d’ora in poi: una squadra famelica, spietata per citare le parole del suo massimo dirigente e che non ha nessuna intenzione di abbandonare il progetto della conquista del professionismo.

    Ci sarà un turnover ragionato da parte dell’allenatore, anche perché si staglia all’orizzonte il big match col Lavello di domenica prossima: l’unico reparto in cui ci sono più dubbi, in ragione di defezioni, è il centrocampo. Con tutta probabilità si assisterà al debutto dal 1′ di Longo e con ricambi soprattutto fra gli under, a guidare l’attacco indiziato Palazzo.

    Il Giugliano si presenterà al “Monterisi” forte del primato a punteggio pieno nel girone G (sette successi in altrettanti turni), con l’aspettativa finora rispettata in toto di squadra fra le più accreditate del raggruppamento e candidata alla vittoria finale. Anche l’organico a disposizione di Giovanni Ferraro è di lusso, potendo contare su elementi del calibro di Cerone, Scaringella, Ciro e Raffaele Poziello, De Rosa e Gladestony a titolo di esempio. Nel precedente turno, battuta 2-1 l’Afragolese e anche i campani probabilmente opteranno per una rotazione di uomini, fermo restando il 4-3-3 come impianto tattico. In ogni caso, una sfida elettrizzante e che potrebbe regalare spettacolo.

    Calcio d’inizio alle ore 15, in caso di parità al 90′ si andrà direttamente ai calci di rigore per decidere chi passerà ai sedicesimi: la formazione che avanzerà si troverà di fronte una fra Team Altamura e Molfetta.