More

    HomeSportBio Gustiamo Flv Cerignola troppo incostante: Castellaneta vince 1-3 al pala "Tatarella"

    Bio Gustiamo Flv Cerignola troppo incostante: Castellaneta vince 1-3 al pala “Tatarella”

    Rossogialloblu dai due volti, bene nei primi due set ma confusionarie nei successivi

    Pubblicato il

    Seconda sconfitta interna consecutiva per la Bio Gustiamo Flv Cerignola: nella quarta giornata del girone L di serie B2, al pala “Tatarella” passa 1-3 la Greenergy Castellaneta (21-25; 25-21; 9-25; 15-25 i parziali). Coach Michele Drago schiera la sua formazione con la diagonale composta da Seggiotti e Solarino; Viscito e Casa di banda; Telesca e Cellamare centrali, più Sollaku libero. Le ospiti fuggono via già dalle prime battute (2-12), Viscito con tre servizi cerca di mettere in partita le padrone di casa (5-13): il vantaggio delle tarantine si mantiene costante, però nella parte finale del set la Bio Gustiamo registra notevolmente difesa e attacco, ricucendo quasi del tutto le distanze (20-23). Leone però non è d’accordo e con due offensive a segno manda le squadre al cambio di campo.

    Nella seconda frazione, la Flv va subito a condurre, grazie all’attacco di Casa, un muro di Solarino e ad una Viscito sempre incisiva dai nove metri. Timeout ospite sull’11-7, capitan Viscito si fa valere anche a muro e Casa porta il punteggio sul 14-8. Castellaneta recupera (15-13) e il confronto si fa serrato: due volte Casa per il 20-17, le ofantine allungano ancora con il servizio di Seggiotti (23-18). È ancora Casa ad avere la meglio sul muro avversario per portare in parità il conto dei set. Ci si aspetta una Bio Gustiamo adesso più disinvolta, invece il terzo periodo è un monologo biancorosso: sul 7-17 esce Seggiotti per Puro in regia, mentre Mancini disputa l’intero parziale da libero e subentra anche Fanizzi in prima linea. Castellaneta concede pochissimo e quindi si riporta in vantaggio.

    La squadra di Presta continua a pigiare sull’acceleratore (7-14), Drago prova ad interrompere il gioco senza ottenere effetti significativi: c’è Mansi per Cellamare sottorete, Liguori e compagne gestiscono il margine anche se si registra un apprezzabile impegno delle rossogialloblu a tenere viva la sfida, dovendo però alla fine cedere l’intera posta in palio alle avversarie. Resta così a 3 punti in classifica la Bio Gustiamo, di nuovo preda di cali di tensione corposi a fronte di picchi di bel gioco e capacità come accaduto nel secondo set. Un comportamento in campo altalenante che va corretto al più presto, anche in considerazione della difficile trasferta del prossimo turno, quando sabato 5 si farà visita all’Europea 92 Isernia.