More

    HomeNotiziePolitica«Bonito-Sgarro, liti e pace se si vota: la storia si ripete»

    «Bonito-Sgarro, liti e pace se si vota: la storia si ripete»

    Pubblicato il

    Pubblichiamo di seguito e integralmente un comunicato stampa della sezione locale di Fratelli d’Italia, nel quale si punzecchiano il sindaco Bonito e Tommaso Sgarro, prendendo come spunto l’accordo preso per la candidatura alle provinciali di Marcello Moccia nella lista del Pd.

    Prima guerre cruente e frecciate, poi la pace. Ma solo perché si vota. Tra Bonito e Sgarro è accaduto prima del ballottaggio del 18 ottobre e succede di nuovo adesso, prima delle Provinciali del 30 gennaio. Poi il voto passerà, tra vinti e vincitori, e le sinistre cerignolane torneranno a farsi la guerra. E dei temi concreti continueremo a non parlare. Ci ricordiamo ancora gli abbracci autunnali, quando l’esperto giudice stringeva a sé il giovane sconfitto per la seconda volta. Si erano scannati per mesi, insultati, derisi, a tratti schifati. Ma in ballo c’era il Comune, e allora…“Parigi val bene una messa”, disse il protestante Enrico IV per ingraziarsi i cattolici. E la gente credette a quel quadretto di sinistra sintonia. Durò poco: giusto il tempo di fare qualche foto e soprattutto la scarpetta nel piatto della Giunta comunale, con Sgarro fuori da tutto. Per scelta: se fu sua o di Bonito, non lo sapremo mai. E di lì, opposizione sfrenata su tutto: dai rifiuti finanche alle scelte sulla riapertura delle scuole. Ma il 30 gennaio si rinnova il Consiglio provinciale. E Moccia, eletto con Sgarro, è candidato nel Pd. Altra “messa”: «Il suo nome, punto di partenza per elaborare una linea comune con il Pd», commenta Sgarro. Insomma, un’altra partenza, 3 mesi dopo quella annunciata e fallita al ballottaggio. Un’altra falsa partenza, come quella di questa amministrazione che fin qui si è distinta solo per la dogmatica fiducia che il sindaco crede gli si debba in eterno. E se a Sgarro e soci, tra un voto e l’altro, non interessa più per ora, lo chiediamo noi: della raccolta dei rifiuti e degli impianti che vogliamo fare? Vogliamo una società pubblica (come detto in campagna elettorale), o privata? E perché? E i lavoratori? E la Tari?

    Ultimora

    L’Aps ‘Sud Music’ e l’Istituto “Di Vittorio-Padre Pio” in campo insieme per il progetto “Musicando”

    «Un progetto che, attraverso il ‘fare musica insieme’, intende promuovere e favorire tra i...

    Juan Ignacio Iliev ha vinto il terzo Open Fmishop di tennis allo Sporting Club di Cerignola

    Si è concluso il Terzo Open Fmishop presso lo Sporting Club di Cerignola: nove...

    Cerignola, Monsignor Domenico Battaglia ospite della parrocchia Sant’Antonio da Padova

    Ha avuto luogo nel tardo pomeriggio di martedì 11 giugno, nel salone “Monsignor Nicola...

    Due nuovi eventi di Giuseppe Amorese tra Roma e Pesaro

    A distanza di poche settimane, due eventi che vedono protagonista l’arte di Giuseppe Amorese....

    Venerdì 14 giugno nuova seduta del Consiglio comunale di Cerignola

    Il Presidente del Consiglio ha convocato il Consiglio comunale, in seduta ordinaria, per venerdì...

    Anticipazioni delle partite: gli avversari dell’Italia nella fase a gironi di Euro 2024

    La sfida per l'Italia all'EURO 2024 sarà ardua, specialmente dopo il trionfo nel 2020....

    Altro su lanotiziaweb.it

    L’Aps ‘Sud Music’ e l’Istituto “Di Vittorio-Padre Pio” in campo insieme per il progetto “Musicando”

    «Un progetto che, attraverso il ‘fare musica insieme’, intende promuovere e favorire tra i...

    Juan Ignacio Iliev ha vinto il terzo Open Fmishop di tennis allo Sporting Club di Cerignola

    Si è concluso il Terzo Open Fmishop presso lo Sporting Club di Cerignola: nove...

    Cerignola, Monsignor Domenico Battaglia ospite della parrocchia Sant’Antonio da Padova

    Ha avuto luogo nel tardo pomeriggio di martedì 11 giugno, nel salone “Monsignor Nicola...