More

    HomeEvidenzaConsiglio sui rifiuti: discussione articolata, ma il servizio di Tekra è da...

    Consiglio sui rifiuti: discussione articolata, ma il servizio di Tekra è da migliorare

    Annunciato il decommissariamento degli impianti di Forcone-Cafiero. L'amministrazione vorrebbe procedere con una nuova gara europea

    Pubblicato il

    Si è tenuto nella mattinata di venerdì 15 luglio il consiglio comunale monotematico, e autoconvocato dalle opposizioni, sulla questione rifiuti. Ad aprire i lavori è il Sindaco Francesco Bonito, che interviene inquadrando la questione dal suo punto di vista e comunicando una importante novità: «Ager ci ha annunciato che entro due mesi ci sarà il decommissariamento degli impianti di Forcone-Cafiero, che torneranno nelle disponibilità amministrative e gestionali del consorzio. Questo è il risultato ottenuto dopo solo otto mesi – rivendica il primo cittadino -, a fronte di un commissariamento, della notevole debitoria e dell’intero fallimento Sia. Abbiamo ereditato il buio e adesso vediamo la luce. In futuro è nostra idea procedere ad una gara europea per il servizio di raccolta».

    Per Antonio Giannatempo (FdI) bisogna fare molta attenzione ad una criticità rilevata: «il trasporto – rileva – è stato sempre a carico dell’azienda, in questo caso di Tekra. Non può essere a carico del Comune, che oggi paga anche un privato per questo. Bisogna stare attenti, perché con la Corte dei conti non si scherza». Sempre dai banchi dell’opposizione Marcello Moccia punta il dito sulle migliorie. «Tekra ha vinto una gara proponendo delle migliorie. Non sono state realizzate le due isole ecologiche, la formazione, la posa dei contenitori degli olii esausti, dei pannoloni, dei carrelli per i condomini e molto altro. Tutto questo manca» sottolinea Moccia. Per l’assessore all’ambiente Mario Liscio si sta lavorando costantemente per intervenire su ogni criticità. «Anche per il pagamento delle pendenze dei lavoratori ex-Sia questa amministrazione si sta assumendo una responsabilità importante proprio per pagare, in parte, questi lavoratori». Ma non è tutto. Liscio annuncia anche l’avvio di un progetto che vedrà isole ecologiche mobili girare nei quartieri. A queste si aggiungeranno le 6 isole richieste attraverso un bando Pnrr.

    Per Tommaso Sgarro sono diverse le questioni e vanno affrontate tutte con grande attenzione. «Oltre alla Tari più alta d’Italia, paghiamo un costo del servizio altissimo, più alto di città simili alla nostra gestite sempre da Tekra. Il contratto non risponde alle esigenze della città. Le migliorie non si sono mai viste. Bisogna poi capire cosa si vuol fare alla scadenza dei due anni, cioè a brevissimo. Immaginiamo di trasformare il consorzio in una azienda speciale e dare una svolta curando anche raccolta e smaltimento?», si chiede. Per l’assessore Teresa Cicolella si sta contrastando l’abbandono selvaggio attraverso le fototrappole da inizio mandato. Con i nuovi Vigili tale servizio sarà incrementato. Anche Rino Pezzano (Avanti Cerignola) sottolinea le inadempienze in merito alle migliorie proposte da Tekra. «Oggi Tekra non adempie a quanto scritto nel bando. Non capisco perché non si metta Tekra di fronte alle migliorie che non ha fatto -sostiene -. Quantifichiamo e decurtiamo». Il Vicesindaco Maria Dibisceglia replica duro: «se Tekra è a Cerignola è solo perché Sia è fallita con la giunta Metta-Pezzano. Alcune inadempienze – prosegue – sono state compensate dall’enorme mole di rifiuti abbandonati raccolti dalla Tekra». Secondo Paolo Vitullo (Avanti Cerignola) non vi sono le premesse per una discussione costruttiva: «noi dobbiamo pretendere innanzitutto da Tekra che onori il contratto». A chiudere è Bonito: «C’è assoluta convergenza sulla comune opinione circa il servizio di Tekra, da migliorare. Pensiamo ad una gara europea e, in attesa di questa, ad una gestione provvisoria. Progetto di finanza, azienda speciale o altra via lo si deciderà in consiglio».

    Gennaro Balzano
    La Gazzetta del Mezzogiorno

    Ultimora

    L’Aps ‘Sud Music’ e l’Istituto “Di Vittorio-Padre Pio” in campo insieme per il progetto “Musicando”

    «Un progetto che, attraverso il ‘fare musica insieme’, intende promuovere e favorire tra i...

    Juan Ignacio Iliev ha vinto il terzo Open Fmishop di tennis allo Sporting Club di Cerignola

    Si è concluso il Terzo Open Fmishop presso lo Sporting Club di Cerignola: nove...

    Cerignola, Monsignor Domenico Battaglia ospite della parrocchia Sant’Antonio da Padova

    Ha avuto luogo nel tardo pomeriggio di martedì 11 giugno, nel salone “Monsignor Nicola...

    Due nuovi eventi di Giuseppe Amorese tra Roma e Pesaro

    A distanza di poche settimane, due eventi che vedono protagonista l’arte di Giuseppe Amorese....

    Venerdì 14 giugno nuova seduta del Consiglio comunale di Cerignola

    Il Presidente del Consiglio ha convocato il Consiglio comunale, in seduta ordinaria, per venerdì...

    Anticipazioni delle partite: gli avversari dell’Italia nella fase a gironi di Euro 2024

    La sfida per l'Italia all'EURO 2024 sarà ardua, specialmente dopo il trionfo nel 2020....

    Altro su lanotiziaweb.it

    L’Aps ‘Sud Music’ e l’Istituto “Di Vittorio-Padre Pio” in campo insieme per il progetto “Musicando”

    «Un progetto che, attraverso il ‘fare musica insieme’, intende promuovere e favorire tra i...

    Juan Ignacio Iliev ha vinto il terzo Open Fmishop di tennis allo Sporting Club di Cerignola

    Si è concluso il Terzo Open Fmishop presso lo Sporting Club di Cerignola: nove...

    Cerignola, Monsignor Domenico Battaglia ospite della parrocchia Sant’Antonio da Padova

    Ha avuto luogo nel tardo pomeriggio di martedì 11 giugno, nel salone “Monsignor Nicola...