More

    HomeNotiziePoliticaDalle scuole ai Centri Anti Violenza: l’impegno dell’Amministrazione contro la violenza sulle...

    Dalle scuole ai Centri Anti Violenza: l’impegno dell’Amministrazione contro la violenza sulle donne

    Pubblicato il

    “Parliamone” è il ciclo di incontri in preparazione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne in programma il 25 novembre. A partire da oggi, e fino al 18 novembre, presso la Biblioteca Comunale vi sarà una mostra con un’asta di beneficienza dei lavori degli alunni delle scuole di Cerignola. Il 25 novembre prossimo gli istituti scolastici di Cerignola effettueranno un flash mob con attività di sensibilizzazione, mentre il 26 novembre, a partire dalle ore 18:30, vi sarà la presentazione del libro “Se questi sono gli uomini” del noto giornalista Riccardo Iacona; alle ore 20:30, presso il Roma Teatro Cinema E…, la compagnia Animalenta porta in scena lo spettacolo “Virginia allo specchio”.

    “Il ricavato di tutte le iniziative andrà in beneficienza e servirà a finanziare borse lavoro per le vittime di violenza. Questa – sottolinea l’assessore ai servizi sociali Maria Dibisceglia- è una piaga che purtroppo tocca da vicino il nostro territorio. Attraverso il Centro Anti Violenza e attraverso il Centro Rifugio, inaugurato appena insediati, cerchiamo di muoverci sui binari della prevenzione, della sensibilizzazione e della gestione delle emergenze creando un percorso di reinserimento lavorativo e di autonomia”. “Il 25 novembre tutte le scuole di Cerignola – sottolinea l’assessore alle Pari Opportunità Olga Speranza-diventeranno una vera e propria esplosione di colori, di iniziative e di rappresentazioni per ribadire convintamente il no ad ogni forma di violenza sulle donne. È un risultato che abbiamo inseguito anche grazie all’impegno del Cav Titina Cioffi, da sempre al fianco delle vittime di orrori e di prevaricazione da parte degli uomini. Ed è facendo squadra che intendiamo intervenire su ogni aspetto della nostra amministrazione”.

    “La battaglia contro la violenza è prima di tutto culturale. Sovvertire un modello maschilista è un impegno concreto che – spiega l’assessore alla cultura Rossella Bruno- deve partire inculcando, sin dalla tenera età, i valori dell’uguaglianza e del rispetto. Per questo, insieme alle scuole di Cerignola, abbiamo inteso intraprendere una strada comune che poggi sui valori fondanti della Comunità che vorremmo: libera, orientata alla legalità, tollerante e soprattutto equa. È un lavoro duro ma utile e che sta trovando piena condivisione da parte di docenti, dirigenti e alunni”. “Il 25 novembre – conclude il sindaco Francesco Bonito- è una data molto importante per la nostra città e per il nostro territorio, che purtroppo troppo spesso si è trovato, negli ultimi anni, a fare i conti con diversi casi di femminicidio. La repressione è solo uno degli aspetti che giocano un ruolo fondamentale nelle vicende di abuso: basti pensare che, nel solo Ambito di Cerignola, nell’ultimo anno le donne vittime di violenza prese in carico dai nostri servizi sociali sono state circa una quarantina. È un numero che assume i connotati di emergenza e che si deve tradurre in un impegno costante da parte di ogni istituzione e di ogni singolo cittadino”.