More

    HomeEvidenzaEuropei under 21: l'Italia concede il bis, netto 3-0 all'Austria

    Europei under 21: l’Italia concede il bis, netto 3-0 all’Austria

    Azzurrine qualificate alle semifinali, questa sera (ore 20) big match con la Serbia per il primo posto nel girone

    Pubblicato il

    La Nazionale Under 21 femminile centra il secondo successo consecutivo ai Campionati Europei di categoria e ipoteca il passaggio alle semifinali. Al Pala Tatarella di Cerignola, anche ieri sera tutto esaurito, l’Italia ha battuto 3-0 (25-9, 25-14, 25-19) l’Austria. Una gara a senso unico che ha visto le azzurrine assolute protagoniste in campo. Le ragazze di Pieragnoli hanno chiuso il match con un complessivo 51% in attacco, 5 ace e 9 muri. In doppia cifra Binto Diop (12 punti, 1 ace, 1 muro, 53% in attacco), Loveth Omoruyi (11 punti, 61% in attacco) e Alice Nardo (10 punti, 2 ace, 3 muri, 45% in attacco). Anche ieri sera al Pala Tatarella era presente il presidente federale Giuseppe Manfredi. Le azzurrine torneranno in campo stasera sempre alle 20 al Pala Tatarella di Cerignola per la terza e ultima partita della Pool I. L’Italia chiuderà la fase a gironi affrontando la Serbia nel match decisivo per stabilire l’ordine di accesso alle semifinali.

    CRONACA – Per questo secondo impegno ai Campionati Europei Under 21 femminili il tecnico Luca Pieragnoli fa scendere in campo la diagonale Bartolucci-Diop, Omoruyi e Nardo in banda, Graziani e Nwakalor al centro e il libero Armini. Roland Schwab schiera invece per l’Austria lo starting six con Schuller, Caria, Brandhofer, Bauernfeind, Mogg, Janka e il libero Hinteregger. E’ l’Italia a condurre sin dalle prime battute (2-5). Tutto facile per le azzurrine di Pieragnoli che alzano il ritmo e si spingono sul +7 (12-5). L’Austria non oppone resistenza, l’Italia continua a macinare buon gioco e punti (7-17) e conquista senza fatica il primo set (9-25). Ancora tutto facile per le azzurrine al rientro in campo. Le ragazze di Pieragnoli si portano subito avanti (3-7) e allungano il passo: un ace di Nardo vale il +6 (4-10). L’Italia prosegue a imporre il proprio gioco e si spinge sul +9 (7-16) e prosegue a essere protagonista assoluta in campo (12-20). Chiude Frosini con un attacco vincente (14-25). A differenza di quelli precedenti l’avvio del terzo set è più equilibrato (4-4). L’Austria prova sorprendere le azzurrine trova il primo vantaggio (4-7) inducendo coach Pieragnoli a chiamare time out. Lo stop al gioco sortisce l’effetto sperato: l’Italia ritrova buon ordine ed efficacia in tutti i fondamentali e, ristabilita la parità (9-9), si porta al comando (10-15). Il vantaggio dell’Italia aumenta (12-20) e sono le azzurrine a chiudere set e partita (19-25).

    LUCA PIERAGNOLI: “I successi fanno sempre bene, a prescindere dall’avversario. Ogni giorno è bello mettersi in gioco cercando di migliorare il gioco. Mi sembra che questa sera, a prescindere da chi avevamo davanti, abbiamo tessuto delle buone trame, ci sono state delle belle azioni e delle belle giocate. Siamo contenti perché ogni giorno riusciamo a mettere un pezzettino in più in questo mosaico. Ora iniziano gli impegni più importanti e speriamo di continuare su questa strada. Vedo le ragazze convinte, fiduciose, come lo sono io. Tutte, quando sono chiamate a scendere in campo, stanno rispondendo in maniera ottimale dando qualità e questo fa bene a tutti noi. L’importante è che riusciamo a giocare come vogliamo, che andiamo in campo con l’idea di prenderci le nostre responsabilità e con la voglia di osare nelle giocate. Perché credo che alla lunga questa cosa dia sempre risposte positive”.