More

    HomeNotizieAttualità“La gioia di evangelizzare”, dal 10 al 12 ottobre il Convegno Ecclesiale...

    “La gioia di evangelizzare”, dal 10 al 12 ottobre il Convegno Ecclesiale Diocesano

    Pubblicato il

    Sarà il numero 21 dell’Esortazione Apostolica “Evangelii gaudium” di papa Francesco – dove si legge che “La gioia del Vangelo che riempie la vita della comunità dei discepoli è una gioia missionaria” – a illuminare i lavori del Convegno Ecclesiale Diocesano che, dal 10 al 12 ottobre prossimi, dalle ore 19, si terrà a Cerignola. Centrata su “La gioia di evangelizzare”, l’iniziativa coinvolgerà, con il clero, i religiosi e le religiose, i componenti l’articolato associazionismo ecclesiale e i membri della variegata realtà confraternale, nonché gli operatori pastorali e tutti coloro che vorranno prendervi parte.

    Guardando non solo all’anno che avviamo, ma ad un progetto più ampio – ha affermato Sua Ecc. Mons. Fabio Ciollaro, vescovo di Cerignola-Ascoli Satriano, durante l’omelia tenuta lo scorso 7 settembre, in occasione dei primi vespri della solennità di Maria Santissima di Ripalta, protettrice della città e della diocesi – ho pensato a quello che il Papa ha detto più volte ai vescovi italiani, e cioè che aspetta una risposta alla sua Esortazione Apostolica ‘Evangelii gaudium’. È il testo programmatico del suo pontificato e chiede espressamente che le singole diocesi ne facciano oggetto di attenta riflessione e di conseguente impegno. Mi è sembrato giusto, perciò, dare questo orientamento per il cammino pastorale di una diocesi che, insieme a Maria Santissima, ha uno speciale legame con San Pietro Apostolo. È un legame che non può restare solo sul piano devozionale, ma comporta un costante e sentito riferimento al Successore di San Pietro, e poiché questa è la direzione che egli indica a tutta la Chiesa, in questa direzione noi vogliamo convintamente procedere”.

    Durante il convegno, a guidare la riflessione lunedì, 10 ottobre, nella chiesa parrocchiale dello Spirito Santo, dopo la preghiera e il saluto del vescovo Fabio, e l’introduzione ai lavori di mons. Vincenzo D’Ercole, vicario episcopale per la pastorale, sarà mons. Giuseppe Lorizio, docente ordinario di Teologia fondamentale nella Pontificia Università Lateranense, con l’intervento su “La gioia di evangelizzare”. Seguirà la relazione del prof. Angelo Giuseppe Dibisceglia, docente di Storia della Chiesa nell’Università Pontificia Salesiana, che, in qualità di referente, illustrerà la “Sintesi del cammino sinodale diocesano” compiuto nel primo anno – 2021-2022 – di ascolto, caratterizzato dalla fase narrativa, proiettando la diocesi verso “I cantieri di Betania” che, ispirati dall’icona che racconta l’incontro di Gesù con Marta e Maria, guideranno il prosieguo del percorso sinodale durante l’ormai imminente nuovo anno pastorale (2022-2023). Martedì, 11 ottobre, nella chiesa dello Spirito Santo, mons. Lorizio continuerà la riflessione su “Evangelii gaudium”, approfondendo il tema del “Conoscersi, formarsi, agire: per vivere lo stile sinodale”. Al termine, alcune comunicazioni anticiperanno le conclusioni, a cura del vescovo Fabio, delle prime due giornate formative.

    Mercoledì, 12 ottobre, “Il Convegno continua nelle parrocchie della diocesi”, chiamate a confrontarsi – secondo il metodo sinodale – nei consigli pastorali alla scuola del documento pontificio che, a proposito de “La gioia del Vangelo”, attesta: “La sperimentano i settantadue discepoli, che torna­no dalla missione pieni di gioia (cfr Lc 10,17). La vive Gesù, che esulta di gioia nello Spirito Santo e loda il Padre perché la sua rivelazione raggiunge i poveri e i più piccoli (cfr Lc 10,21). La sentono pieni di ammirazione i primi che si convertono nell’ascoltare la predicazione degli Apostoli ‘ciascuno nella propria lingua’ (At 2,6) a Pentecoste. Questa gioia è un segno che il Vangelo è stato annunciato e sta dando frutto. Ma ha sempre la dinamica dell’esodo e del dono, dell’uscire da sé, del camminare e del seminare sempre di nuovo, sempre oltre”.