More

    HomeSportCalcioL'Audace Cerignola chiude il 2022 ospitando il Monterosi nella prima di ritorno

    L’Audace Cerignola chiude il 2022 ospitando il Monterosi nella prima di ritorno

    Obiettivo seconda vittoria consecutiva per i ragazzi di Pazienza, che vogliono "vendicare" la sconfitta del debutto stagionale

    Pubblicato il

    Lo storico 2022 dell’Audace Cerignola si conclude con il secondo appuntamento consecutivo interno, ospitando il Monterosi nella prima giornata di ritorno del girone C di serie C. I ragazzi di Michele Pazienza nel posticipo di lunedì hanno sconfitto 4-2 la Juve Stabia, installandosi nel gruppetto che occupa la quinta posizione a quota 27 punti. Un bottino certamente lusinghiero per i gialloblu a metà stagione, che nel match di domani sera vuole essere arrotondato per giungere magari a quota 30, mettendo altri mattoni importantissimi per l’obiettivo fissato della salvezza con notevole anticipo. Contro le ‘vespe’, l’Audace ha dato le risposte che cercava il suo tecnico, tornando a manifestare voglia, intensità e determinazione non comuni, riuscendo ad essere particolarmente incisivo in attacco realizzando quattro reti per la prima volta in stagione, lasciandosi alle spalle le tre gare in cui invece la prima linea era rimasta all’asciutto. In più, c’è la voglia di chiudere il cerchio iniziatosi a delineare lo scorso 4 settembre, quando i laziali inflissero un 3-0 all’esordio in campionato: “vendicare” quel ko per confermare ulteriormente che il Cerignola ha saputo inserirsi a pieno titolo nella nuova realtà, guadagnandosi considerazione e rispetto da parte degli avversari.

    Pazienza riavrà a disposizione Blondett in difesa, scontata la squalifica: per questo motivo con molta probabilità verrà confermato il 3-5-2 con l’ex Fermana in retroguardia e Coccia impiegato come esterno destro nei cinque in mediana. Forse verrà concesso un po’ di riposo ad Achik, che potrebbe partire dalla panchina, ma pronto assieme a D’Ausilio a scatenarsi a gara in corso negli spazi e creando superiorità numerica fra le maglie avversarie.

    Il Monterosi si trova ai margini della zona playout, avendo ottenuto 21 punti al termine del girone d’andata con il bilancio complessivo di cinque vittorie, sei pareggi ed otto sconfitte. La formazione di Menichini nelle ultime otto giornate solo una volta ha conquistato il bottino pieno e nel precedente turno ha imposto il pari senza reti all’Avellino. I biancorossi arriveranno sul Tavoliere in una versione piuttosto rimaneggiata: ai diversi infortuni (Alia, Santarpia, Carlini fra gli altri) si aggiungono le defezioni causa squalifica di Cancellieri e Parlati che priveranno di due pedine importanti nell’undici di base. Due le opzioni possibili come modulo, 4-4-2 o 3-5-2 con Di Paolantonio a sostegno dell’unico attaccante di ruolo Costantino, migliore marcatore del team laziale con sette centri e autore all’andata di una tripletta.

    Ci si aspetta nuovamente una cornice di pubblico rilevante al “Monterisi”, dopo le 2700 presenze registrate con la Juve Stabia, segno che la promozione ideata dalla società del presidente Grieco ha dato i suoi frutti. Calcio d’inizio alle ore 20.30, con la direzione arbitrale affidata al sig. Caldera, della sezione di Como.