More

    HomeSportCalcioPrima di due gare casalinghe per il Cerignola, domani l'Audace riceve la...

    Prima di due gare casalinghe per il Cerignola, domani l’Audace riceve la Gelbison

    I gialloblu di Pazienza vogliono archiviare lo stop di Monopoli, cilentani reduci dal primo successo stagionale

    Pubblicato il

    Torna al “Monterisi” per il primo di due appuntamenti casalinghi consecutivi l’Audace Cerignola, che domani riceve la Gelbison nel quadro della sesta giornata del girone C di serie C. Sabato scorso, i ragazzi di Michele Pazienza sono stati battuti non senza rimpianti dal Monopoli, un 2-1 che grida vendetta sia per le occasioni sciupate in chiusura di primo tempo, sia perché la rete decisiva di Montini per i biancoverdi è arrivata nelle battute finali del match. Ciononostante, la formazione gialloblu ha sempre dimostrato in questo segmento iniziale di torneo di potersela giocare contro chiunque, anche con avversari più blasonati. Diversi dettagli vanno ancora affinati ovviamente, tuttavia si rafforza settimana dopo settimana una alchimia di squadra e una identità che appaiono ben adeguate nella prima apparizione fra i professionisti. L’intento per Bianco e compagni è ovviamente ripartire e confermare l’alto rendimento registrato fra le mura amiche, poiché 4 dei 7 punti fin qui collezionati sono arrivati dal sintetico di via Napoli. Sarà un altro confronto con una matricola e, almeno in premessa, uno scontro diretto in ottica salvezza: i campani prima e il Messina alla prossima sulla carta sembrano impegni fattibili, è necessario però che gli ofantini non rinuncino ad esibire i loro marchi di fabbrica in quanto ad abnegazione e agonismo.

    Difficile dire quale schema adotterà il tecnico dell’Audace, che nelle ultime due uscite ha alternato il 3-5-2 e il ritorno al 4-3-3. Forse Pazienza ha in mente di disporsi a specchio tornando alla difesa a tre, una intenzione che sarà risolta solo all’atto della presentazione delle distinte. Sarà indisponibile Coccia, uscito a Monopoli per un fastidio fisico, probabile l’impiego di Russo stavolta sulla corsia destra e la conferma di Giofrè su quella opposta. Nutre buone chance anche D’Andrea, autore del momentaneo 1-1 nella trasferta barese.

    Alla sua prima annata in assoluto in terza serie, la Gelbison ha finora totalizzato 5 punti e arriverà sul Tavoliere galvanizzata sulla scorta del primo successo stagionale ottenuto ai danni del Taranto. I rossoblu hanno appena cambiato allenatore, passando da Esposito (mister della promozione) a De Sanzo, subito a segno contro gli jonici. Così come scelto dal Cerignola, anche i cilentani hanno radicalmente modificato la rosa, trattenendo solo pochi superstiti della vittoria nel girone I di serie D: fra questi il portiere D’Agostino, Uliano e Fornito in mediana e Faella in avanti. Per ciò che riguarda i nuovi acquisti, spiccano Cargnelutti (dal Potenza) e Bonalumi (dalla Giana Erminio) in retroguardia; Foresta, Papa e Statella (quest’ultimo dal Messina) a centrocampo; Caccavallo, Sorrentino e De Sena in attacco provenienti rispettivamente da Siena, Fidelis Andria e Pro Sesto. La nuova guida tecnica ha portato con sé anche la variazione dello scacchiere tattico, passando dal 3-4-3 ad un più coperto 3-5-2 nel quale Faella e De Sena dovrebbero essere i terminali offensivi.

    Escludendo l’incrocio nella poule scudetto dello scorso 1° giugno, l’ultimo precedente a Cerignola fra Audace e Gelbison risale alla serie D 2019/20: il 27 ottobre 2019 terminò 2-1 con le reti gialloblu siglate da Rodriguez e Loiodice. Calcio d’inizio alle ore 17.30, con la direzione arbitrale affidata al sig. Sfira, della sezione di Pordenone.