More

    HomeSportCalcioPrimi sondaggi sul mercato dell'Audace Cerignola: Di Toro e Pazienza i punti...

    Primi sondaggi sul mercato dell’Audace Cerignola: Di Toro e Pazienza i punti fermi

    Malcore molto vicino alla conferma, contatti aperti con diversi calciatori d'esperienza per la serie C

    Pubblicato il

    Il calciomercato si aprirà ufficialmente il 1° luglio, ma l’Audace Cerignola sta già monitorando il panorama in vista del campionato di serie C 2022/23. Confermati Elio Di Toro e Michele Pazienza, rispettivamente direttore sportivo e allenatore, attraverso le parole del presidente Nicola Grieco, le attenzioni si spostano sull’allestimento dell’organico. Per quanto riguarda le conferme, il bomber Giancarlo Malcore avrebbe resistito alle sirene di alcune società, confermando l’intenzione di dare priorità ai gialloblu. Assieme a lui, probabile la permanenza di altri sei o sette elementi del gruppo che ha dominato il girone H di serie D. Medhi Dorval è sempre più vicino al Bari, il terzino francoalgerino dovrebbe essere tesserato dai biancorossi e aggregato al ritiro di Roccaraso per le valutazioni del caso. Nell’ipotesi in cui la società del presidente De Laurentiis opti per una maggiore maturazione del classe 2001, ci sarebbe un accordo che riporterà Dorval al “Monterisi” con la formula del prestito.

    Sul fronte arrivi, una pista concreta sembra essere quella instaurata con l’Avellino: i biancoverdi rivoluzioneranno la squadra e hanno numerosi esuberi da piazzare. L’interesse degli ofantini è al momento su due calciatori in particolare, ossia l’attaccante Plescia e il centrocampista Mastalli, ma i sondaggi potrebbero allargarsi ad altri calciatori. Fra i pali, l’intenzione del Cerignola pare l’ingaggio di un portiere over, garanzia di affidabilità in un torneo competitivo come la C: chieste informazioni su Umberto Saracco, negli ultimi sei mesi alla Fidelis Andria e fra i protagonisti della salvezza dei federiciani arrivata ai playout. Primi contatti anche con l’esterno del Potenza Giuseppe Coccia, il quale trascorse cinque stagioni in rossoblu potrebbe tornare nella provincia natia dopo aver indossato le maglia di Foggia e Manfredonia nella fase iniziale della carriera. Il proposito del ds Di Toro è assicurare un paio di rinforzi per ciascun reparto fra i titolari, con occhi attenti poi sul fronte under, anche in ottica di valorizzazione dei giovani e conseguente attribuzione dei contributi stabiliti dalla Lega Pro.