More

    HomeSportCalcioPicerno si conferma tabù per il Cerignola, sconfitto all'ultimo secondo (2-1)

    Picerno si conferma tabù per il Cerignola, sconfitto all’ultimo secondo (2-1)

    Non basta il pareggio su rigore di Vuthaj in avvio di ripresa, per i playoff cambia poco o nulla ma la corsa all'obiettivo è affollata

    Pubblicato il

    Per il Cerignola il “Curcio” di Picerno si conferma campo assai ostico: è sconfitta 2-1 all’ultimo tuffo, inutile il pareggio di Vuthaj su rigore nella ripresa. Raffaele viste le assenze di Capomaggio, Ruggiero e Martinelli ridisegna sostanzialmente il suo 3-5-2: in porta c’è Barosi, Coccia arretra in difesa; in mediana ci sono Bianco, Bianchini e torna Tentardini come esterno sinistro; in avanti il duo Leonetti (anch’egli al rientro)-Vuthaj. Classico 4-2-3-1 per Longo, Murano è la punta, sostenuto dai trequartisti Petito-Santarcangelo-Esposito. I padroni di casa vogliono riscattare il pesante rovescio con l’Avellino e subito tengono il pallino del gioco, il primo tiro dello specchio però è degli ofantini con Russo al 4′, Summa para in due tempi. Gol annullato a Murano per fuorigioco al 10′, Cadili inzucca alto su angolo di Esposito. I lucani tengono l’iniziativa e sbloccano al 25′: azione che si sviluppa sulla destra, cross tagliato di Novella per la testata di Murano su cui Barosi si oppone in qualche modo, il tap in è vincente per il cannoniere, di nuovo a segno dopo un digiuno di due mesi e al diciottesimo centro stagionale. L’Audace incassa il colpo ma pian piano reagisce, costruendo due opportunità a stretto giro di posta: al 34′ Tentardini imbecca Russo, sul quale è decisiva l’opposizione di Guerra; dal conseguente corner, è Cadili a ricacciare indietro il colpo di testa di Vuthaj nei pressi della linea di porta. Poco più tardi Russo va in rete, colto però in posizione di offside. Nel finale di prima frazione non succede altro di rilevante, si va all’intervallo col Picerno avanti 1-0.

    Cerignola più propositivo in avvio di ripresa, Bianchini per Vuthaj e sinistro addomesticato da Summa al 50′. Un giro di lancette dopo, Cadili atterra Russo in area e l’arbitro indica la massima punizione: Vuthaj trasforma con la soluzione centrale, dedicando il suo quarto centro con i gialloblù a Capomaggio, assente per motivi familiari. Prosegue il buon momento, Russo centra per Leonetti, conclusione sballata e fuori misura: al 62′ Tentardini fa partire un siluro che si spegne ad un palmo dall’incrocio dei pali. Il Picerno non ha la brillantezza della manovra del tempo inaugurale, il neoentrato Maiorino chiama alla parata a terra Barosi. Cambia l’attacco ospite, con Malcore e D’Andrea per Vuthaj e Leonetti, ma il match si trascina stancamente senza sussulti verso il triplice fischio. All’interno del recupero, Coccia calcia potente dalla distanza ma centrale: quando ormai sembrava andasse verso il pareggio, all’ultima chance il Picerno passa nuovamente. Traversone di Guerra dalla sinistra, Murano svetta e centra il palo: Ciko (entrato da pochi minuti) segue l’azione e da due passi deposita in fondo al sacco per il 2-1 definitivo.

    Il Picerno torna al successo dopo tre ko consecutivi e si qualifica aritmeticamente per i playoff per il secondo anno consecutivo. Seconda sconfitta della gestione Raffaele per il Cerignola, fermo a quota 44 e al dodicesimo posto: gli spareggi restano ad un solo punto, ma l’esibizione lucana è stata condotta troppo a sprazzi e la nuova beffa finale impedisce una accelerata verso l’obiettivo auspicato. Nel prossimo turno, si torna al “Monterisi” per affrontare la Virtus Francavilla, oggi vittoriosa in casa sul Catania.

    PICERNO-AUDACE CERIGNOLA 2-1

    Picerno (4-2-3-1): Summa; Novella (46′ Pagliai), Cadili, Gilli, Guerra; Pitarresi (84′ Ciko), Gallo; Petito (84′ D’Agostino), Santarcangelo (65′ Maiorino), Esposito E., Murano. A disposizione: Merelli, Esposito A., Ceccarelli, Albertini, Savarese, De Ciancio, Graziani. Allenatore: Emilio Longo.

    Audace Cerignola (3-5-2): Barosi; Coccia, Gonnelli, Visentin; Russo; Tascone, Bianco (75′ Sainz-Maza), Bianchini, Tentardini (77′ Rizzo); Vuthaj (68′ D’Andrea), Leonetti (68′ Malcore). A disposizione: Krapikas, Fares, Lombardi, Ligi, Ghisolfi, Carnevale. Allenatore: Giuseppe Raffaele.

    Reti: 25’ Murano (P), 52′ Vuthaj (rig., AC), 95′ Ciko (P).

    Ammoniti: Novella, Cadili, Gallo, Esposito E., Ciko (P); Bianco, D’Andrea (AC).

    Angoli: 4-1. Fuorigioco: 3-2. Recuperi: 1’ pt, 4’ st.

    Arbitro: Ancora (Roma 1). Assistenti: Cesarano (Castellammare di Stabia)-Decorato (Cosenza). Quarto ufficiale: Boccuzzo (Reggio Calabria).

    Ultimora

    Tre anestesiste rafforzeranno il reparto di Rianimazione dell’ospedale di Cerignola

    Si è tenuto ieri pomeriggio, presso l’ospedale di Cerignola, l’incontro tra il sindaco Bonito...

    A Cerignola ed Orta Nova due panchine gialle contro bullismo e cyberbullismo

    L'inaugurazione a Cerignola e Orta Nova di due panchine gialle, simbolo di sensibilizzazione contro...

    “No smoking be happy”: torna a Cerignola l’evento dedicato alla prevenzione del fumo

    Il 30 e 31 maggio, in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco, l'associazione Costruire,...

    “Favugne. Storia di mafia foggiana”, domani la presentazione del libro a Cerignola

    All’interno de Il Maggio dei Libri, la biblioteca di comunità di Cerignola in collaborazione...

    Da oggi anche a Cerignola attivo il numero unico di emergenza 112

    A partire da oggi 28 maggio il nuovo numero unico di emergenza 112 sarà...

    Rianimazione all’ospedale di Cerignola, nessuna chiusura ma aumento posti

    Non ci sarà nessuna chiusura della Rianimazione a Cerignola, al contrario, nel pieno rispetto...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Tre anestesiste rafforzeranno il reparto di Rianimazione dell’ospedale di Cerignola

    Si è tenuto ieri pomeriggio, presso l’ospedale di Cerignola, l’incontro tra il sindaco Bonito...

    A Cerignola ed Orta Nova due panchine gialle contro bullismo e cyberbullismo

    L'inaugurazione a Cerignola e Orta Nova di due panchine gialle, simbolo di sensibilizzazione contro...

    “No smoking be happy”: torna a Cerignola l’evento dedicato alla prevenzione del fumo

    Il 30 e 31 maggio, in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco, l'associazione Costruire,...