More

    HomeNotiziePoliticaVicenda Capolongo, Dercole: «La questione non è personale, è politica»

    Vicenda Capolongo, Dercole: «La questione non è personale, è politica»

    Pubblicato il

    Pubblichiamo di seguito e integralmente, una nota stampa di Carlo Dercole (coordinatore cittadino di Forza Italia) sulla vicenda che ha interessato il consigliere comunale Celestino Capolongo, affermando che la questione interna alla maggioranza non è di carattere personale, ma politica visto il ruolo che egli rappresenta.

    L’intera maggioranza cerca di liquidare la triste vicenda dell’arresto di Celestino Capolongo, Consigliere Comunale PD, come una questione prettamente personale del Consigliere. Ma non è assolutamente così. La questione è tutta politica. Perché Loro erano la legalità, loro erano quelli che dovevano riportare la luce della legalità in Consiglio Comunale. La questione è tutta politica. Perché per una intera campagna elettorale hanno raccontato alla città che noi eravamo i disonesti ed i mafiosi, e loro erano gli onesti ed i trasparenti. E bisognava votare PULITO. Ma la città di trasparente in questi tre anni ha percepito ben poco. Per i concorsi vinti dai parenti dei tesserati del Pd (proprio il nipote di Celestino Capolongo, il cugino di Daniele Dalessandro segretario Pd), per gli affidamenti fatti ai candidati nelle liste del Pd, per aver dialogato con un condannato per aver sversato rifiuti nei nostri terreni, fino alla storia dell’arresto del Consigliere Comunale. La questione è tutta politica. Poiché dietro Celestino Capolongo si nasconde un sottobosco clientelare (anche di extra comunitari) che ha per forza di cose influito sul voto a favore di Celestino Capolongo (in ticket con il vice sindaco) e pertanto in favore di Bonito sindaco. Mi sono meravigliato del silenzio assordante dell’assessore alla sicurezza Teresa Cicolella, sempre molto attenta ad applaudire ogni operazione delle forze dell’ordine. Approfitto per augurare buon lavoro alla Magistratura, chiedendo molta attenzione su tutti i fronti. Perché il periodo nel quale il consigliere comunale è stato sottoposto ad intercettazioni telefoniche è un periodo molto particolare.

    2 COMMENTS

    1. È alquanto curioso che uno come D’Ercole che ha aggirato le leggi italiane che vieta vincoli di parentela all’interno di una amministrazione, che ha fatto un matrimonio religioso pur di non perdere 2300euro di stipendio da assessore ,adesso faccia appello alla legalità. Lui, facente parte di una amministrazione sciolta per mafia, che distribuiva appalti pubblici ad aziende costituite il giorno prima, da lezioni di moralità e legalità. Vorrei chiedergli chi erano e chi votarono quelli assunti dalla Mondoservice a cui venivano affidati lavori comunali? Come mai la cooperativa Mondoservice con lo scioglimento dell’amministrazione Metta e stata sciolta? Non aveva altri lavori ? Aveva solo appalti affidati dalla vostra amministrazione? Perché ricevette una interdittiva antimafia dal prefetto? Sono delle mie curiosità di cui gradirei delle risposte dal Sig. D’Ercole. Sulla vicenda Capolongo la butta in caciara pur sapendo che : 1) è una vicenda privata e che il soggetto danneggiato è l’INPS e non il comune . 2 ) la gente coinvolta è la maggior parte extracomunitari che non votano. 3) Capolongo non ricopre ruoli di responsabilità nell’amministrazione Bonito e non ha vincoli di parentela all’interno di essa. 4 ) I vincoli c’erano tra lui e il sindaco Metta ( suocero) aggirato con matrimonio religioso e successivamente una volta decaduto con quello civile. GRADIREI delle risposte ai miei dubbi e constatazioni. Grazie

    2. Ma chi D’Ercole quello che è stato assunto da Caiaffa? Ma ha vinto un concorso? Come ha fatto ad essere assunto? Che nervi, hai voglia noi a essere disoccupati. Chissà se da Caiaffa assumono ancora, magari faccio la domanda anch’io. Che ne pensa D’Ercole?

    Comments are closed.

    Ultimora

    Noi-Comunità in movimento sul problema dei medici di base a Cerignola

    Pubblichiamo di seguito una nota stampa del presidente dell'associazione politica Noi-Comunità in movimento, avv....

    “Per costruire una comunità inclusiva”, incontro a Cerignola presso Palazzo di Città

    Ha avuto luogo nella mattinata di venerdì 24 maggio, nell’Aula Consiliare di Palazzo di...

    La cucina del futuro: sempre più utilizzo di erbe

    Negli ultimi anni, la cucina ha subito una rivoluzione che ha coinvolto non solo...

    ResUrb Music Lab, a Cerignola laboratori musicali all’insegna dell’inclusione

    Al via da Martedì 28 Maggio le iscrizioni gratuite ai laboratori musicali realizzati da...

    Blitz dei carabinieri a Cerignola: venti custodie cautelari per traffico di droga | Video

    https://youtu.be/t4p0QHj0s3w Il 23 maggio 2024, i Carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno dato esecuzione a...

    Web Marketing: cos’è e strategie

    Il nostro modo di comunicare, informarci e interagire è cambiato. Per le aziende vendere,...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Noi-Comunità in movimento sul problema dei medici di base a Cerignola

    Pubblichiamo di seguito una nota stampa del presidente dell'associazione politica Noi-Comunità in movimento, avv....

    “Per costruire una comunità inclusiva”, incontro a Cerignola presso Palazzo di Città

    Ha avuto luogo nella mattinata di venerdì 24 maggio, nell’Aula Consiliare di Palazzo di...

    La cucina del futuro: sempre più utilizzo di erbe

    Negli ultimi anni, la cucina ha subito una rivoluzione che ha coinvolto non solo...