More

    HomeNotizieCronacaCerignola, palo pericolante nel centro città

    Cerignola, palo pericolante nel centro città

    Pubblicato il

    Ancora il problema sicurezza fa da padrone nelle pagine dei quotidiani locali. E’ di oggi una segnalazione di un nostro lettore il quale ci faceva notare un palo pericolante in pieno centro cittadino. Infatti, passando per via Puglie, zona più che centrale, si può notare un palo della luce spaccato alla base dalla ruggine. Segno evidente di incuria. Ci siamo recati sul posto per renderci conto effettivamente del problema. Si tratta del palo antistante l’ingresso del retro della villa comunale. E’ pur vero che Cerignola ha tanti problemi da risolvere, e forse qualcuno dirà che ci sono cose più importanti, ma noi ci chiediamo: se malauguratamente quel palo dovesse cadere, mentre passa qualcuno, il problema diventerebbe grande? E perché l’attesa che accadano certe cose sembra prevalere sul buon senso degli organi preposti? In questi giorni le temperature si sono abbassate notevolmente e in città il vento è costante, con raffiche davvero importanti. Urge una manovra imponente di controllo e prevenzione, prima che gli eventi confermino le previsioni. Sicuramente partire da queste piccole faccende, minimi problemi, potrebbe essere l’inizio per giungere a una città migliore, più vivibile e sicura.

    24 COMMENTS

    1. ma se lo abbattono o lo sostituiscono poi Tatarella e paladini vari ne difendono la storicità… attenzione a scrivere ste cose

    2. avvisate i vigili, piuttosto che fare un articolo anche per una puntura di zanzara.

    3. ormai esco, faccio un giro, e la prima cosa che vedo mi da uno spunto per scrivere…….. HAHAHAHHAHAHAHAHHAHAH

    4. E’ verissimo, facendo attenzione ai piccoli problemi, pian piano si limiteranno anche i grossi problemi.

      La verità è che gli organi preposti non si capisce come altro modo impegnano la loro giornata di lavoro.

    5. Se qualcuno non se ne fosse accorto questo è un sito web che parla di Cerignola e di tutto ció che accade nel suo territorio, anche un grosso palo pericolante nel centro città, testimonianza dell’incuria in cui versa il paese, è una notizia, non una polemica. Per i trattati di filosofia si può sempre andare su altri blog, per le notizie nazionali su repubblica, corriere e via dicendo.
      Ma è mai possibile che in questa città si debba fare polemica su ogni c.zzta? E su, dai, facciamo un po’ i grandi… Si dice che un’informazione ha un valore quando è utile al fruitore e questo da essa puó trarre un’idea, un pensiero; sapere che c’è un pericolo del genere nel centro città credo sia un’informazione utile e ognuno poi ne trae l’idea che vuole…oppure a qualcuno farebbe più comodo che il palo cadesse così da avere una notizia più importante, uno scoop, a rischio di avere una tragedia?

    6. Ma che incuria ,quello è un palo zincato che non dovrebbe arrugginirsi in quel modo.Bisognerebbe denunciare la ditta fornitrice.Inoltre il lettore che vi ha denunciato il fatto doveva prima denunciarlo ai vigili senza tante polemiche anche noi cittadini dobbiamo collaborare in qualche modo ,non demandiamo tutto agli altri.

    7. Salve io mi chiedo ,e continuero’ a chiedermi come mai in una metropoli come la nosra non funzionino i semafori pur essendoci centinaia di incidenti l ‘anno. Ho contattato fabio e mingo di striscia e credo che faranno un servizio su questo ,sperando che xxxxxxx………….

    8. Redaziò, e niente dite? Un Giuseppe qualunque getta fango sulla professionalità di un medico prima ancora che su un amministratore e voi niente…?
      Sapete che poi le denunce riguardano anche e soprattutto voi?

        • se volete fare i democratici (nel senso di amanti della democrazia) e tenere aperti i commenti, dovete assumervi le responsabilità civili e penali degli accessi, troppi, che qui avvengono.
          Fate un lavoro utile, che non gradisco nella qualità, ma che riconosco utile in quantità. Ma i commenti aperti ad ogni volgarità, dietro il paravento che non potete essere presenti proprio non reggono. Uno parla, chiunque sia voi pubblicate. Assessori ombra, xxxxxxx di varia ragione, non c’è filtro.
          E allora ognuno si prenda il suo. Vi prendete le denunce e zitti, poi.
          Se poi fate i democratici (amanti del Pd) per hobby, allora è altra cosa.

        • e sapete cosa fa sorridere? Che ora censurerete o riprenderete me, perchè vi ho criticati. Piuttosto che riflettere su quanto dico

    9. Se siete una redazione equa e al di sopra delle parti non dovete censurare la verita, ma farci parlare che ca……ooo di democrazia e questa?
      ecco perche questo paese va a rotoli per gente come voi che ha paura ,su con la testa ,non bisogna avere paura di qualche persona piu’ importante di noi.Il nostro Divittorio diceva di non togliersi il cappello difronte ai potenti…..E voi?
      Avete paura di persone che dovrebbero gestire una citta’ e non lo fa?

      • Non censuriamo nessuna verità (con l’accento) e non abbiamo paura di gente, ci tuteliamo da querele e altre cose che potrebbero ledere a chi GRATIS fa informazione (noi).
        Nessuna paura solo buona educazione!
        Redazione

        • Buona educazione vuol dire non fare nomi di chi se ne strafotte di tutto quello che ci circonda?Abbiamo bambini che vanno a scuola ,e,a scuola insegnano i colori del semaforo rischiano la vita ad ogni incrocio perche non ce ne un vigile ne un semaforo.Vedo vigili che con l’auto di pattuglia se ne vanno in campagna o a casa propria a sbrigare cose fuori servizio.e giusto secondo voi?mi e’ morto il mio primogenito 8 anni fa proprio per la strafottenza non detta da me ma dai giudici.All’epoca il dottore chiamato da noi in ospedale ha lasciato mia moglie nelle mani di un tirocinante per andare a prendere il figlio alla stazione che aveva perso il treno ,e dopo che se ne andato e successo il finimondo in quel ospedale di merda.Io non voglio diffamare nessuno voglio solo farvi capirechi ci sta comandando……….
          Ci sono persone incapaci di far funzionare dei semaforiiiiiiiiiiiiii svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    10. che informazione che fa questa redazione, complimenti per l’efficacia della vostra azione informativa! mi raccomando però, non tralasciate altra notizie ugualmente utili e fondamentali per la vita cittadina (xxxxxxxx; xxxxxxxxx; xxxxxx)

    11. Grazie per la ‘solita’ capacità degenerativa su ogni argomento. Commenti chiusi.
      Redazione

    Comments are closed.

    Ultimora

    L’Aps ‘Sud Music’ e l’Istituto “Di Vittorio-Padre Pio” in campo insieme per il progetto “Musicando”

    «Un progetto che, attraverso il ‘fare musica insieme’, intende promuovere e favorire tra i...

    Juan Ignacio Iliev ha vinto il terzo Open Fmishop di tennis allo Sporting Club di Cerignola

    Si è concluso il Terzo Open Fmishop presso lo Sporting Club di Cerignola: nove...

    Cerignola, Monsignor Domenico Battaglia ospite della parrocchia Sant’Antonio da Padova

    Ha avuto luogo nel tardo pomeriggio di martedì 11 giugno, nel salone “Monsignor Nicola...

    Due nuovi eventi di Giuseppe Amorese tra Roma e Pesaro

    A distanza di poche settimane, due eventi che vedono protagonista l’arte di Giuseppe Amorese....

    Venerdì 14 giugno nuova seduta del Consiglio comunale di Cerignola

    Il Presidente del Consiglio ha convocato il Consiglio comunale, in seduta ordinaria, per venerdì...

    Anticipazioni delle partite: gli avversari dell’Italia nella fase a gironi di Euro 2024

    La sfida per l'Italia all'EURO 2024 sarà ardua, specialmente dopo il trionfo nel 2020....

    Altro su lanotiziaweb.it

    L’Aps ‘Sud Music’ e l’Istituto “Di Vittorio-Padre Pio” in campo insieme per il progetto “Musicando”

    «Un progetto che, attraverso il ‘fare musica insieme’, intende promuovere e favorire tra i...

    Juan Ignacio Iliev ha vinto il terzo Open Fmishop di tennis allo Sporting Club di Cerignola

    Si è concluso il Terzo Open Fmishop presso lo Sporting Club di Cerignola: nove...

    Cerignola, Monsignor Domenico Battaglia ospite della parrocchia Sant’Antonio da Padova

    Ha avuto luogo nel tardo pomeriggio di martedì 11 giugno, nel salone “Monsignor Nicola...