More

    HomeEvidenzaConfronto lunedì 11 a Foggia tra rappresentanti della società civile e Elena...

    Confronto lunedì 11 a Foggia tra rappresentanti della società civile e Elena Gentile

    Pubblicato il

    La necessità di dare risposte immediate al dramma della disoccupazione è diventata una priorità assoluta per il Paese e in particolare per la Capitanata. Su di essa si registrano le più rilevanti tra le proposte programmatiche al centro della campagna elettorale per il rinnovo del Parlamento. La Regione Puglia è stata in questi anni di crisi un laboratorio significativo in materia di iniziative per creare occupazione. Anche grazie al Piano Straordinario del Lavoro attivato due anni fa dal Governo regionale, la Puglia è risultata essere una delle Regioni italiane con il miglior saldo occupazionale. Di recente sono stati pubblicati nuovi bandi. Quali azioni sono ora necessarie nel nostro territorio? Come può essere rafforzato il risultato ottenuto con l’iniziativa regionale? In quale direzione occorre orientare le risorse europee e nazionali per dare opportunità lavorative e un futuro dignitoso ai cittadini e soprattutto ai giovani?

    Su questi temi verterà il confronto che avrà luogo lunedì 11 febbraio 2013 alle ore 18 presso l’Auditorium della Biblioteca Provinciale, promosso ed organizzato da alcune tra le più attive espressioni dell’associazionismo di Capitanata. Nel corso dell’incontro interverranno Stefania Bozzini, esperta in Mercato del Lavoro; Salvatore Castrignano, coordinatore dell’Associazione Lavoro&Welfare; Micky De Finis, in rappresentanza di Impegno Popolare; Roberto Lavanna, direttore del Ce.Se. Vo.Ca.; Francesco Pastore, presidente dell’Associazione Capitanata Futura, Rita Saraò dell’Associazione Donne in Rete. A concludere il confronto sarà Elena Gentile, Assessore al Lavoro e al Welfare della Regione Puglia e candidata al Senato della Repubblica. La collaborazione tra le strutture promotrici dell’iniziativa continuerà con la costituzione di un nucleo, aperto ad altri organismi della società civile, che seguirà e monitorerà nel territorio le attività promosse per creare nuova occupazione.

    5 COMMENTS

    1. Se ne dicono tante sulla Dr.ssa Gentile, intanto è l’unica che negli ultimi anni ha dato lavoro ai giovani. A mio parere ha un grande difetto, sistema solo i suoi, se invece adottasse una politica diversa secondo me sarebbe la numero 1.
      Cara Dottoressa, tutti hanno il diritto di lavorare e portare un po di pane a casa.
      Cambia sistema e vedrai.
      Giannatempo e company, invece non sono stati mai capaci di assumere giovani veramente bisognosi, il cavallo di battaglia di questi è la BUGIA e le CHIACCHIERE.
      VERGOGNATEVI.

    2. Caro Sindaco e compagnabbella, quando vi decidete a fare assunzioni????
      Possibile che solo la Gentile sa fare questo????
      Oh Oh, sono 3 anni che state lì, ma vi rendete conto????
      E’ vergognoso veramente.
      Datevi una mossa, qui c’è gente che non può mettere il primo pasto a tavola, avete capito? Ci siamo capiti? E basta con le chiacchiere per piacere.
      Interpellate le aziende, tipo l’ENEL, SIP, ITALCOGIM, alla BONIFICA, nelle POSTE,, AZIENDE PRIVATE che abbiamo sul territorio, tipo quelle con le quali avete alienato beni comunali ( PRECISIAMO BENI NOSTRI), SVEGLIATEVI, fate le persone serie.
      AI GIOVANI CAPO FAMIGLIA, IN PARTICOLAR MODO BISOGNA AIUTARLI, ASSOLUTAMENTE, ai CAPI FAMIGLIA DI UNA CERTA ETA’ CHE NON HANNO LAVORO, e non SOLO DONNE, negli ultimi 30 anni le donne hanno preso veramente piede, scavalcando noi capi famiglia DISOCCUPATI E CON FAMIGLIA A CARICO.
      DI QUESTO PASSO SCOPPIERA’ UNA GUERRA CIVILE.

    3. GIANNATII” A FNòUT !!!!!!!!
      Tu e tutta la combricola che ti gira intorno.
      Solo a pensare, quante promesse che avete fatto durante la precedente campagna elettorale, ho tutto registrato e quando vedo e ascolto le registrazioni della campagna elettorale, mi vengono i brividi e l’ansia.
      Solo a guardare le facce di tutti quelli che ti festeggiavano intorno, mi si rivolta lo stomaco.
      Vergognatevi tutti quanti.

    4. a Torino vivono 50mila Cerignolani, a Milano 110mila Cerignolani, a Roma altri 100mila. in tutto il resto d’Italia chissà quanti ancora, tutti emigrati dagli anni 60 in poi.
      Se ne stanno accorgendo adesso che a Cerignola manca il lavoro?

    5. Questi se non li spaventiamo, politicamente parlando, ce li ritroveremo sempre davanti agli occhi, per non dire un altra cosa, si danno i voti alle persone sbagliate, chi lavora in ospedale, chi lavora all’inps, chi lavora all’Asl, chi fa il dottore chi la dottoressa, tutti posti dove possono mettere in difficoltà le persone.
      Questa storia deve finire, la Politica e tutta una altra storia.
      Questi non capiscono nulla, sanno solo come prendere in giro la gente.
      Non so se avete notato, quanti dei nuovi, si ATTEGGIANO , ma vi atteggiate di chèè.
      Questi soffrono di esibizionismo e basta, per il resto è tutto terreno fertile per i VOLPONI che fanno e continueranno a fare BUSINESS.
      O POVR A VOU”””.

    Comments are closed.

    Ultimora

    Noi-Comunità in movimento sul problema dei medici di base a Cerignola

    Pubblichiamo di seguito una nota stampa del presidente dell'associazione politica Noi-Comunità in movimento, avv....

    “Per costruire una comunità inclusiva”, incontro a Cerignola presso Palazzo di Città

    Ha avuto luogo nella mattinata di venerdì 24 maggio, nell’Aula Consiliare di Palazzo di...

    La cucina del futuro: sempre più utilizzo di erbe

    Negli ultimi anni, la cucina ha subito una rivoluzione che ha coinvolto non solo...

    ResUrb Music Lab, a Cerignola laboratori musicali all’insegna dell’inclusione

    Al via da Martedì 28 Maggio le iscrizioni gratuite ai laboratori musicali realizzati da...

    Blitz dei carabinieri a Cerignola: venti custodie cautelari per traffico di droga | Video

    https://youtu.be/t4p0QHj0s3w Il 23 maggio 2024, i Carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno dato esecuzione a...

    Web Marketing: cos’è e strategie

    Il nostro modo di comunicare, informarci e interagire è cambiato. Per le aziende vendere,...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Noi-Comunità in movimento sul problema dei medici di base a Cerignola

    Pubblichiamo di seguito una nota stampa del presidente dell'associazione politica Noi-Comunità in movimento, avv....

    “Per costruire una comunità inclusiva”, incontro a Cerignola presso Palazzo di Città

    Ha avuto luogo nella mattinata di venerdì 24 maggio, nell’Aula Consiliare di Palazzo di...

    La cucina del futuro: sempre più utilizzo di erbe

    Negli ultimi anni, la cucina ha subito una rivoluzione che ha coinvolto non solo...