More

    HomeEvidenzaBruxelles, 125 milioni per le aziende colpite dall'embargo russo sui prodotti ortofrutticoli

    Bruxelles, 125 milioni per le aziende colpite dall’embargo russo sui prodotti ortofrutticoli

    Pubblicato il

    La Commissione Ue ha annunciato lo sblocco di aiuti per 125 milioni di euro al settore ortofrutticolo europeo, colpito dall’embargo russo di un anno. La misura, in vigore da oggi, coinvolge carote, pomodori, cavoli bianchi e cavolfiori, peperoni, cetrioli, fagiolini, funghi, mele, pere, frutti rossi, uva da tavola e kiwi. Il portavoce della Commissione per l’agricoltura, Roger Waite, ha precisato che l’idea è ridurre le quantità messe sul mercato per non far scendere più i prezzi a un livello di crisi. Una volta formalizzate, tra qualche settimana, le misure potranno essere applicate in modo retroattivo, dal 18 agosto, per restare in vigore fino a novembre. Fonti europee precisano che i maggiori fornitori di legumi deperibili e di frutta alla Russia sono Polonia, Lituania, Belgio e Paesi Bassi, che diventeranno quindi i principali beneficiari degli aiuti. Waite ha aggiunto che il 5 settembre è prevista una riunione straordinaria dei ministri dell’Agricoltura europei per fare il punto sull’impatto legato all’embargo russo.

    Per quanto riguarda l’Italia, il ministro alle politiche agricole Maurizio Martina ha annunciato una riunione operativa per mercoledì prossimo, «per fare il punto sulla situazione, anche alla luce dei provvedimenti assunti dall’Unione Europea per sostenere le imprese del comparto a fronte delle diverse difficoltà straordinarie rilevate in questi mesi». Le misure annunciate dalla Commissione in queste ore, ha spiegato il ministro, interesseranno infatti anche diverse filiere italiane: «dalle mele alle pere, dall’uva ai Kiwi, ai pomodori. Si tratta ora di capire bene modalità e tempistiche per fornire tutte le informazioni utili alle imprese». La riunione di mercoledì servirà anche a fare il punto sui danni all’agricoltura causati alle imprese italiane dal maltempo delle ultime settimane. (tratto da il Sole 24 Ore)

    Ultimora

    Procuratore Bari, «Puglia nuova terra dei fuochi»

    «Parlare della Puglia come di nuova terra dei fuochi è un dato di realtà,...

    Questione ruolo Savino Bonito, Metta si rivolge al Prefetto e al Garante della Protezione Dati

    Secondo dichiarazioni rilasciate negli ultimi giorni da un consigliere comunale di maggioranza e trapelate...

    L’importanza del filtro dell’olio: quando sostituirlo?

    Come riconoscere le problematiche legate al filtro dell’olio? È una delle componenti più importanti...

    I bookmaker non AAMS e la legge italiana: cosa bisogna sapere

    Immergersi nel vasto e complesso universo del gambling online è un'avventura che richiede non...

    Audace Cerignola, indetta la “giornata gialloblù” in occasione del match con l’Avellino

    L’Audace Cerignola si tuffa nel rush finale della stagione regolare, per cercare di ottenere...

    “Pietra di Scarto” presenta “Sfruttamento e Caporalato in Italia” a cura di Marco Omizzolo

    Si svolgerà venerdì 1° Marzo a partire dalle ore 18.30 presso Palazzo Fornari a...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Procuratore Bari, «Puglia nuova terra dei fuochi»

    «Parlare della Puglia come di nuova terra dei fuochi è un dato di realtà,...

    Questione ruolo Savino Bonito, Metta si rivolge al Prefetto e al Garante della Protezione Dati

    Secondo dichiarazioni rilasciate negli ultimi giorni da un consigliere comunale di maggioranza e trapelate...

    L’importanza del filtro dell’olio: quando sostituirlo?

    Come riconoscere le problematiche legate al filtro dell’olio? È una delle componenti più importanti...