More

    HomeEvidenzaSgarro: «TEKRA non prenda in giro la città, faccia un passo indietro»

    Sgarro: «TEKRA non prenda in giro la città, faccia un passo indietro»

    Pubblicato il

    Botta e risposta tra l’ex-consigliere Tommaso Sgarro e la Tekra, azienda che gestisce la raccolta rifiuti a Cerignola. Ad un primo allarme lanciato da Sgarro aveva risposto la società campana precisando alcuni aspetti ma di fatto confermando il demansionamento di alcuni amministrativi. In mattinata la controreplica di Sgarro: «è come dire a un calciatore vai a fare il magazziniere: a quale scopo? Nella lettera ai dipendenti TEKRA si parla di (pesante) demansionamento e retrocessione di livelli? Con quale obiettivo si stanno umiliando delle professionalità? Cerchiamo di non scherzare…» commenta Sgarro. «Ciò che omettono di dire – continua Sgarro – è che:
    1. Il corrispettivo TARI copre comunque per intero il costo del servizio compresi salari e stipendi. Costo su cui hanno addirittura offerto un ribasso del 2,75%.
    2. Che l’azienda ha avuto un solo incontro con i sindacati e per giunta affatto proficuo. Tanto è vero che i sindacati difronte alla volontà di TEKRA di individuare esuberi, hanno interrotto le trattative e chiesto un incontro con la proprietà. Non risulta da allora esserci stato nessun aggiornamento.
    3. Non risulta essere mai stato presentato un piano organico di riorganizzazione da discutere con le organizzazioni sindacali.
    4. Nessuna indicazione dei criteri e dei motivi per cui sei dipendenti sono stati destinati presso Comune e Consorzio, né la definizione dei criteri per il ridimensionamento. Insomma, un autentico guazzabuglio».

    Ancora una volta dunque, come già accaduto per i lavoratori della sosta con altra azienda, l’unica proposta aziendale di rilancio è il taglio al costo del lavoro, che sia demansionamento o addirittura licenziamento. «TEKRA non può prendere in giro una città che sul ciclo dei rifiuti sta già pagando un prezzo altissimo a causa della commissariata amministrazione Metta – afferma Sgarro -. Non corrisponde al vero che l’azienda abbia effettuato il passaggio di cantiere sulla base di un personale inizialmente tarato per un’area più ampia di quella comunale e adibita a servizi differenti rispetto a quelli di aggiudicazione. Quale fosse l’area, più piccola rispetto a quella servita da SIA e quali fossero i servizi, TEKRA lo sapeva al momento dell’offerta. All’azienda chiediamo un passo in dietro nell’interesse di tutti. Eventuali situazioni di difficoltà vanno affrontati non con la perentorietà, ma anzitutto con la concertazione» conclude Sgarro.

    Ultimora

    Tre anestesiste rafforzeranno il reparto di Rianimazione dell’ospedale di Cerignola

    Si è tenuto ieri pomeriggio, presso l’ospedale di Cerignola, l’incontro tra il sindaco Bonito...

    A Cerignola ed Orta Nova due panchine gialle contro bullismo e cyberbullismo

    L'inaugurazione a Cerignola e Orta Nova di due panchine gialle, simbolo di sensibilizzazione contro...

    “No smoking be happy”: torna a Cerignola l’evento dedicato alla prevenzione del fumo

    Il 30 e 31 maggio, in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco, l'associazione Costruire,...

    “Favugne. Storia di mafia foggiana”, domani la presentazione del libro a Cerignola

    All’interno de Il Maggio dei Libri, la biblioteca di comunità di Cerignola in collaborazione...

    Da oggi anche a Cerignola attivo il numero unico di emergenza 112

    A partire da oggi 28 maggio il nuovo numero unico di emergenza 112 sarà...

    Rianimazione all’ospedale di Cerignola, nessuna chiusura ma aumento posti

    Non ci sarà nessuna chiusura della Rianimazione a Cerignola, al contrario, nel pieno rispetto...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Tre anestesiste rafforzeranno il reparto di Rianimazione dell’ospedale di Cerignola

    Si è tenuto ieri pomeriggio, presso l’ospedale di Cerignola, l’incontro tra il sindaco Bonito...

    A Cerignola ed Orta Nova due panchine gialle contro bullismo e cyberbullismo

    L'inaugurazione a Cerignola e Orta Nova di due panchine gialle, simbolo di sensibilizzazione contro...

    “No smoking be happy”: torna a Cerignola l’evento dedicato alla prevenzione del fumo

    Il 30 e 31 maggio, in occasione della Giornata Mondiale senza Tabacco, l'associazione Costruire,...