More

    HomeNotizieAttualitàAnniversario della Liberazione dal nazifascismo: il coraggio dei cerignolani che hanno lottato...

    Anniversario della Liberazione dal nazifascismo: il coraggio dei cerignolani che hanno lottato nella Resistenza

    Da Giuseppe Di Vittorio e sua figlia Baldina, a Palieri, Albanese e Cirulli che hanno pagato con la vita l'opposizione al regime

    Pubblicato il

    Il 25 aprile 1945 il popolo italiano cominciò a percorrere la strada per la libertà. L’arrivo dei partigiani a Torino e a Milano, provocò la ritirata dei soldati tedeschi occupanti e degli ultimi fascisti dell’ancora vigente Repubblica di Salò. Le sconfitte ripetute e l’avanzata sempre più insistente della Resistenza stavano segnando la fine del potere fascista. La sera di quello stesso 25 aprile, Benito Mussolini tentò di fuggire in Svizzera travestito da soldato ma, due giorni dopo, fu riconosciuto alla frontiera e catturato dai partigiani: il 28 aprile fu processato e fucilato dalla cinquantaduesima Brigata Garibaldi nei pressi di Como. I giorni successivi furono un susseguirsi di liberazioni e il CLNAI (Comitato di Liberazione Nazionale Alta Italia) poté dichiarare liberati i principali capoluoghi del Nord Italia: il popolo italiano, unito nella Resistenza, aveva conquistato la libertà.

    Oggi celebriamo il 25 aprile come “Festa nazionale di Liberazione”, e rievocare quei giorni del 1945 dà onore al nostro popolo e valore alla nostra libertà. Viviamo da uomini liberi grazie al coraggio di chi ha saputo opporsi alla sopraffazione e alla violenza di un potere dittatoriale, sfidando orgogliosamente la morte nel nome più alto della libertà. La Resistenza Italiana ha saputo superare le divisioni politiche e ideologiche, ha unito il popolo tutto e ha offerto un esempio di grande solidarietà umana. Nell’orgoglio di questa Storia si leggono anche i nomi di alcuni cerignolani che, in modi e tempi diversi, si sono battuti per la Liberazione d’Italia: si ricordi di Ottavio Cirulli, calzolaio nato a Cerignola, vissuto e ucciso a Roma da antifascista il 2 febbraio 1944; l’avvocato Teodato Albanese, trucidato il 24 marzo 1944 nella rappresaglia delle Fosse Ardeatine nella capitale; Filippo Palieri, commissario di polizia morto nel lager di Wietzendorf per aver salvato uomini dalla deportazione e per essersi rifiutato di aderire alla Repubblica di Salò; Giuseppe Di Vittorio, attivo sindacalista antifascista e uno dei padri nobili della Resistenza, nonché sua figlia Baldina, protagonista del movimento di Liberazione in Francia.

    Le testimonianze degli ultimi partigiani ancora in vita raccontano di una giovinezza “eccezionale”, vissuta fuori da ogni leggera aspettativa e all’insegna di una sensibilità rivoluzionaria. Viviamo con consapevolezza questa libertà e difendiamola ad onore di chi, per noi e per la vita, l’ha desiderata fino allo strenuo delle proprie forze.

    Ultimora

    L’Aps ‘Sud Music’ e l’Istituto “Di Vittorio-Padre Pio” in campo insieme per il progetto “Musicando”

    «Un progetto che, attraverso il ‘fare musica insieme’, intende promuovere e favorire tra i...

    Juan Ignacio Iliev ha vinto il terzo Open Fmishop di tennis allo Sporting Club di Cerignola

    Si è concluso il Terzo Open Fmishop presso lo Sporting Club di Cerignola: nove...

    Cerignola, Monsignor Domenico Battaglia ospite della parrocchia Sant’Antonio da Padova

    Ha avuto luogo nel tardo pomeriggio di martedì 11 giugno, nel salone “Monsignor Nicola...

    Due nuovi eventi di Giuseppe Amorese tra Roma e Pesaro

    A distanza di poche settimane, due eventi che vedono protagonista l’arte di Giuseppe Amorese....

    Venerdì 14 giugno nuova seduta del Consiglio comunale di Cerignola

    Il Presidente del Consiglio ha convocato il Consiglio comunale, in seduta ordinaria, per venerdì...

    Anticipazioni delle partite: gli avversari dell’Italia nella fase a gironi di Euro 2024

    La sfida per l'Italia all'EURO 2024 sarà ardua, specialmente dopo il trionfo nel 2020....

    Altro su lanotiziaweb.it

    L’Aps ‘Sud Music’ e l’Istituto “Di Vittorio-Padre Pio” in campo insieme per il progetto “Musicando”

    «Un progetto che, attraverso il ‘fare musica insieme’, intende promuovere e favorire tra i...

    Juan Ignacio Iliev ha vinto il terzo Open Fmishop di tennis allo Sporting Club di Cerignola

    Si è concluso il Terzo Open Fmishop presso lo Sporting Club di Cerignola: nove...

    Cerignola, Monsignor Domenico Battaglia ospite della parrocchia Sant’Antonio da Padova

    Ha avuto luogo nel tardo pomeriggio di martedì 11 giugno, nel salone “Monsignor Nicola...