More

    HomeNotizieCronacaCerignola, assunzioni "a nero". In crescita a Natale

    Cerignola, assunzioni “a nero”. In crescita a Natale

    Pubblicato il

    A Natale puoi…cantano i bimbi in televisione. E si può davvero. Si può con l’arrivo delle festività, momento in cui c’è sempre bisogno di una mano in più nei negozi, magari per impacchettare i doni, assumere, “in nero”, ragazze in cerca di lavoretti per metter da parte qualche soldo. Non sarebbe uno scandalo, probabilmente, se questa fosse un’eccezione. Invece è la regola. Una regola consolidata nel tempo, per cui, approfittando della crisi, i negozianti non pagano i contributi e il lavoratore pur di lavorare cede. Anche in periodi non di festa. Sono decine a Cerignola le commesse che lavorano in nero, anche in negozi affiliati a grosse catene. «Faccio la commessa – racconta Patrizia – da quattro anni e sono stata in 3 negozi. Nessuno mi ha mai proposto un contratto regolare. E se non vado a lavoro mi tolgono la giornata». «Lavoro come commessa da sette anni – commenta invece Tea -. Solo il primo anno mi fecero un contratto di apprendistato, poi niente perchè pagavano troppe tasse. Adesso lavoro ancora nello stesso punto vendita, per 500 euro al mese. Ma alla fine sono fortunata rispetto a chi non ha nemmeno questo». «Dal 12 al 24 lavorerò – ci dice Simona – a fare confezioni regalo; guadagnerò 200 euro». Uno spaccato triste della nostra città che non si può ignorare.

    9 COMMENTS

    1. dovede mandare la stessa lettera al ministro del lavoro dato che hanno fatto la manovra ipotizzando che un lavoratore guadagna € 2.500 lordi.e poi i controlli dove sono????

    2. Non servono controlli. Care ragazze sfruttate, dopo le feste, c’è solo una soluzione: causa di lavoro! A questi, se non gli tocchi il portafoglio, non impareranno mai!

    3. La nostra città è fatta di giovani disperati che putroppo,e dico purtroppo, non hanno una possibilità di lavoro. Un alternativa dignitosa.
      Aspettare questi momenti per racimolare qualcosa e magari per esser un po’ più felici.

      La cosa che mi indigna di piu, sarà un caso, è che la Guardia di Finanza non controlla quasi mai gli studi professionali. Cerchino fra studi dentistici, avvocati, notai , commercialisti, consulenti del lavoro etc., vedrete quante signorine sfruttate che lavorano a 200 euro (in nero) al mese troverete !! Per gli studi i professionali il Santo Natale è tutto l’anno. Altro che sfruttamento.

    4. Un altro grave problema come controparte al lavoro sommerso è sicuramente i giovani che quando entrano in un’azienda non hanno esperienza e hanno quindi bisogno di applicarsi ,imparare il mestiere ed avere un pizzico di umiltà nell’approccio con i colleghi di lavoro e invece su un campione di 20 ragazzi cerignolani ho potuto sperimentare che manca tutto questo.Senza parlare delle minacce subite una volta entrati e messi a posto con un contratto regolare.
      Ben gli sta!

    5. Chi ha scritto questo articolo? Non credo sia un comunicato stampa nè che lo abbiate scritto a 16 mani.

      • Considerato che nel reperire le dichiarazioni delle ragazze hanno collaborato due persone, oltre a chi materialmente ha scritto il pezzo, ci è sembrato più giusto non inserire il nome di nessuno.
        Staff

    6. Ma che bella scoperta si è fatta a Natale, non mi sembra vero che qualcuno ha tirato fuori un argomento all’ordine del giorno da queste parti. Non che realtà lontane dalle nostre siano migliori, ma con uno scarto del 70% tra loro e noi. Non ricordo più quante volte mi è toccato inserire nei commenti la situazione in cui versano i giovani e meno giovani della nostra città, l’autorità fa spallucce in questo caso, anzi se la prendono solo con quelli delle campagne (i contadini) che sfruttano i neo comunitari o extra. Un bel modo di osservare una economia ricurva su se stessa, che dopo deve fare “altro” per far quadrare il bilancio familiare. Il Neo- Ministro del Lavoro del Governo Monti dovrebbe venire qui o informarsi, commuoversi, perchè queste realtà fanno piangere, ma quello che è peggio sono la quotidianità. Allora si renderà conto che in Capitanata non siamo razzisti, amiamo il nero!!!!!!

    7. Ma se il commerciante cerignolano medio paga le tasse e mette in regola, poi come se la compra l’Audi, il Mercedes e la Bmw da parcheggiare davanti alla villetta illuminata a led per tutta la facciata? dai su, sgobbiamo per 500 euro (se va bene), perchè poverini più di quello non ci possono dare. E parliamo di esercizi commerciali che guadagnano centinaia e centinaia e centinaia di euro al giorno. Ma va bene così anche questo.

    8. Purtroppo tanti giovani lavorano per 500 euro al giorndo d’oggi ne ho visti parecchi gli ultimi mesi sopratutto!!!
      Cè da piangere ragazzi altro che va bene così dobbiamo fare i sacrificii, ma siamo fuori di testa!!!
      Perchè non va Monti o chi per lui a lavorare anche fuori al freddo per 9 10 ore al giorno per 500 euro ( e che alcuni NON PRENDONO NEANCHE)
      TUTTA CRUDA REALTà PURTROPPO

    Comments are closed.

    Ultimora

    Altre due conferme per la Pallavolo Cerignola: Pettinari e Adorni

    La Mandwinery Pallavolo Cerignola SSD arl è lieta di annunciare il rinnovo della centrale...

    Roberta Recchia presenta a Cerignola “Tutta la vita che resta”, il suo romanzo d’esordio

    Lunedì 24 giugno, alle ore 19:00, presso il Mondadori Point di Cerignola (via Bari,...

    Dalla palestra alle aule di scuola: la Kick Boxing come stile di vita nella tesina di Veronica Anzalotta | Video

    Le funzioni educative e formative dello sport in generale, e di alcune discipline in...

    Audace Cerignola, interesse in attacco per Cuppone del Pescara

    In vista dell’apertura imminente della sessione estiva di calciomercato, l’intenzione dell’Audace Cerignola sarà non...

    Furti di tombini a Cerignola: ne sono stati asportati 27 fra città e zona industriale

    Ben 27 chiusini in ghisa rubati in sole 72 ore anche in vie principali...

    Summer Show: a Cerignola concerto gratuito con Sagi Rei, Santi Byron e Angela Molinari

    Cerignola si prepara ad un'estate ricca di musica con il Summer Show, un concerto...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Altre due conferme per la Pallavolo Cerignola: Pettinari e Adorni

    La Mandwinery Pallavolo Cerignola SSD arl è lieta di annunciare il rinnovo della centrale...

    Roberta Recchia presenta a Cerignola “Tutta la vita che resta”, il suo romanzo d’esordio

    Lunedì 24 giugno, alle ore 19:00, presso il Mondadori Point di Cerignola (via Bari,...

    Dalla palestra alle aule di scuola: la Kick Boxing come stile di vita nella tesina di Veronica Anzalotta | Video

    Le funzioni educative e formative dello sport in generale, e di alcune discipline in...