Alla vigilia dell’importante sfida a Gravina, l’Audace Cerignola piazza due importantissimi colpi nel mercato di riparazione: il primo è Giacinto Allegrini. La squadra ofantina si è assicurata le prestazioni del forte centrale difensivo classe ’89 con 200 presenze in C e altrettante in D. Dopo Louzada e Loiodice, Allegrini è scelta oculata per migliorare l’assetto difensivo della formazione gialloblù. Il difensore arriva a Cerignola dopo aver rescisso il contratto con la Fidelis Andria.

”Si tratta di un professionista con un curriculum di tutto rispetto che andrà a rinforzare il comparto difensivo – ha detto il presidente del Cerignola Nicola Grieco -. Non saranno molti gli innesti per questa finestra di mercato, ma andremo a rinforzare solo dove c’è davvero bisogno. Per tutto il resto Grimaldi sta dimostrando di saper valorizzare tutti gli uomini a sua disposizione”.

Un altro colpo di mercato questa mattina: infatti, il sodalizio del presidente Nicola Grieco ha messo nero su bianco con il centrocampista Davide Moro. Il calciatore, nato a Taranto nel 1982, arriva dalla Cremonese e la sua carriera non ha bisogno di particolari presentazioni. Gran parte della sua esperienza calcistica l’ha trascorsa ad Empoli (ben nove stagioni suddivise fra serie A e B), in massima serie anche col Livorno, in cadetteria ha vestito la maglia anche della Salernitana, in C ha difeso i colori di Varese, Sangiovannese, Salernitana e Cremonese, con la quale ha contribuito fattivamente e conquistato la promozione in serie B. Classico centrocampista centrale, Moro è un elemento estremamente duttile e può ricoprire qualunque ruolo in mediana: un innesto di spessore e di grande esperienza nella zona nevralgica del campo. Soddisfatto il massimo dirigente gialloblu: «Con Moro acquistiamo un giocatore di grandissima esperienza e qualità: 120 presenze in A e circa 250 in B non si fanno per caso. Ci darà una grossa mano nella seconda parte di stagione, avevamo bisogno anche di un tuttofare come lui a centrocampo. Ora altri piccoli aggiustamenti per giocarci le nostre chance per le prime posizioni».

2 COMMENTI

  1. Ma dove volete andare domani a Gravina lasciate le penne… il campionato lo vince il grande Potenza squadra di livello…

    • A Gravina le penne c’è le siamo mangiate con il sugo. 0-1 per noi e tutti a casa. Vi aspettiamo al monterisi senza i tre venduti Iannini, Montaldi e Gambino che all’andata avevano scommesso sulla sconfitta della loro squadra e cacciatIiiiiiii dal nostro grande presidente Grieco

Comments are closed.