More

    HomeEvidenzaFuturo e Libertà critica duramente il PdL

    Futuro e Libertà critica duramente il PdL

    Pubblicato il

    Ancora critiche per l’attuale maggioranza e in special modo per il PdL cittadino, reo di essere al capolinea della propria esistenza da più parti politiche. Questa volta è il neo-partito di Fli, dalla voce di Carlo Dercole, a farsi sentire, criticando aspramente l’operato del PdL. Ecco il documento completo.

    Noi di Futuro e Libertà, lo predicavamo da mesi ormai: Il Popolo della Libertà, è un partito vecchio, insipido, incapace di tenere il polso della situazione, fermo su logiche della politica di 20 anni fa, e totalmente assente nel contatto con i cittadini e con i loro problemi reali. Sono barricati nelle loro mura, e non si accorgono di un mondo ormai completamente mutato, di nuove associazioni, di nuovi modi di pensare che ormai crescono nella nostra società, e per mancanza dei suoi uomini, e per una cultura ormai arcaica, superata, non riescono più ad intercettare. Ormai, si affacciano al mondo esterno, solo per comunicare riunioni interne, conferenze stampa, puntualmente rinviate, per motivi di organizzazione interna ad una prima lettura, ma la realtà è che ormai sono delle persone allo sbaraglio, che si riuniscono in piccole correnti, per un loro tornaconto personale. Distefano, ammette, “occorre stabilire una scala d’urgenza dettata dalla situazione sociale, economica e finanziaria”. Caro Distefano, hai ammesso solamente che il Pdl è lontano anni luce dalla realtà cittadina. Mazzone, da Foggia, fa sapere di voler allargare un discorso interno del Pdl, a tutte le forze della maggioranza. Caro Mazzone, hai ammesso che il Pdl a Cerignola non regge più da solo. Certamente, il Pd, non se la passa meglio. Tramite il suo segretario cittadino, fa sapere di essere chiuso a riccio, a qualsiasi altra forza che non sia il Pd stesso. Anche il Pd, è radicato in logiche antiche, forse ancor più del Pdl. Futuro e Libertà, sta lavorando da tempo, per costruire un’alternativa a questi 2 grandi partiti, che hanno fallito il loro obiettivo. E chiede a tutte le forze nuove di questa città, politiche e non, a tutte quelle associazioni, a tutti quei nuovi modi di pensare che stanno crescendo, e che sono lontani dalle logiche di questi 2 partiti, di non sprecare l’occasione di andare oltre, di non arendersi e di continuare a crescere nel loro piccolo, per quanto riguarda il mondo non politico, Invece, di non far affievolire quel vento di nuovo, di diverso, di cambiamento che c’è, per quanto riguarda il mondo politico in evoluzione in città. Di non esageare, e di non uniformarsi, per mantenere sempre fermo e netto il divario con il vecchio. Cambiamo Cerignola.

    13 COMMENTS

    1. L’Italia è un paese incredibile,basta cambiare il nome ad un partito e subito si parla di movimento innovativo che sa interpretare gli umori della gente,che è in grado di rappresentare e risolvere tutti i problemi del paese,senza ricordare però che eravate parte integrante della stessa parte politica che oggi criticate aspramente.Pensate ancora di poter prendere l’elettorato per i fondelli?Siete i soliti di sempre, travestiti di nuovo .Siete stati nel Pdl per 15 anni e più,anzi ci avete convinto a suo tempo (Sono un Missino da sempre)che AN era da archiviare per seguire il Berlusca ,ora per motivi che ritengo del tutto personali, Fini si dissocia e noi come pecore dovremmo seguirlo.Credo che abbiate una scarsa considerazione del popolo di destra ci avete messo nelle condizioni di non avere più punti di rifermento certi.

    2. Michele sono perfettamente in accordo con tè ,ho votato sempre destra nella mia vita ,vedevo in fini una persona molto seria preparata e una persona di destra moderna ma ora vederlo sui palchi con rutelli mi fa riggetto cosa ne pensi?

    3. Concordo con quanto scritto dal sig. Biancardi… Purtroppo da vecchio elettore di An-PDL pur ammettendo che il Pdl, ove fosse presente, è in forte difficoltà, non riesco neanche LONTANAMENTE ad IMMAGINARE Fini ed i suoi “adepti” nè al governo nazionale nè alla guida della nostra città.
      Sono A DIR POCO RIDICOLI, a Cerignola così come a livello nazionale…
      Si celebrano come “salvatori della patria”, ma incarnano loro stessi VECCHIE IDEE frutto di indirizzi errati imposti da un vecchio Leader (senza voti) che è sulla via del tramonto!!
      Poi questi ragazzini che son sempre pronti a sputar veleno contro gli altri partiti, prima di guardare le pagliuzze altrui, osservassero meglio l’ENORME TRAVE che hanno nei loro occhi:::
      A titolo di esempio, si veda il caso Congresso FLI in prov. di FG: è emersa la TOTALE MANCANZA DI DEMOCRAZIA INTERNA!!!
      X non parlare poi di FINI/Bocchino… ALLEATI DI RUTELLI!!
      NB. MA FINI NON DISSE IN TV CHE SE BERLUSCONI SI FOSSE DIMESSO LO AVREBBE FATTO ANCHE LUI?!
      FINI… VERGOGNA NAZIONALE!!!!!!!!!!!!!!

    4. Anche io ho sempre seguito Fini sin dall’inizio ma la delusione che avuto in questi ultimi mesi mi ha distolto un pò dalla politica .Fini ha adodatto decisioni estreme ,radicali ,senza premurarsi se il popolo di destra fosse tutto d’accordo lasciando moltissimi elettori (come me e TE) sia amareggiati sia disorientati.Ho un unico rammarico ;non poter seguire l’on Tatarella in questa nuova avventura del Fli ,lui si che in quattro anni ha cambiato in meglio il volto di Cerignola. A Pazziepure non capisco quello che hai scritto ne a chi ti sei rivolto MAH.

    5. Al Sig.Lucio Ventura:finalmente un commentatore che ha il coraggio delle proprie opinioni firmandosi con nome e cognome.

    6. Pazziepure forse è rivolto a me quello che hai scritto in dialetto è incomprensibile forse sei un bambinetto che non ha mai parlato in dialetto parla in italiano che non è arte tua almeno ti fai capire.Michele purtroppo non mi posso firmare con il cognome per problemi vari ma da juventini ci capiamo
      fai due conti e mi conosci.

      • no, non c’entri tu. Potrei essere tuo padre e sarei “bambinetto”, ma tranquillo. Non ce l’avevo con te, che forse hai scritto pure dopo di me il tuo commento in replica, ma col Dercole pontificatore

    7. Per chi si occupa di politica il dover firmare un commento e apparire con il solo nik non mi sembra molto importante, in quanto stiamo parlando di una formazione politica nata dalla di FI/AN, poi trasformata in PDL, con tutte le benedizioni degli allora convergenti e convenuti. A livello nazinale il Presidente FINI , noto discendente della dinastia dei Faraoni d’Egitto, visto anche il suo modo di porsi, non ha voti e quindi vivacchiava con quello che Berlusconi raccattava. Il gran cerimoniere di Puglia Tatarella non è riuscito a farsi eleggere al Parlamento Europeo, ma c’è andato solo con le dimissioni di Berlusconi capolista nel collegio; il nepotismo “diffuso e sfrontato” visto al Congresso dello stesso Circolo di Zona, dove l’Organismo che si è insediato è il frutto di una conquista familiare o conseguenza degli “untori”.
      Evviva la Democrazia Sociale.

    8. Per quanto riguarda la firma mi riferivo solo a coloro che distribuiscono insulti e critiche a chiunque .Unsaluto cordiale a tutti

    9. Solo perchè qualcuno ancora si permette di dubitare su nostro congresso( noi li facciamo almeno) che ha eletto a unanimità il nostro Fabrizio che da solo ha costruito una bella realtà, che solo 2 iscritti che mai abbiamo visto non gli riconoscono, riporto opportunamento comunicato Gaeta.
      Il componente dell’Assemblea nazionale FLI, Emilio Gaeta, replica, ripristinando la verità, a Piero Lamarucciola.
      “Il Sindaco di Pietra da quando è nata Generazione Italia, 1°aprile 2010, e dalla successiva nascita di FLI, non ha mai partecipato ad alcuna riunione o iniziativa di partito. Con Fabrizio Tatarella e gli amici di Lucera lo abbiamo invitato, più volte, ad aprire un circolo di FLI nella sua città dove è Sindaco. Fino al Congresso non si è mai impegnato per il partito restando un semplice iscritto del circolo di Lucera, non avendo costituito il circolo nella sua città.
      Tuttavia, Lamarucciola si è candidato a guidare un partito che altri avevano costruito, impegnandosi senza risparmiarsi per far crescere FLI.
      Lamarucciola non sa o finge di non sapere che la sua candidatura “last minute” era sostenuta da diverse firme rivelatesi false e, comunque, da persone risultate iscritte e candidate nell’Adc di Pionati o nella Puglia per Vendola con incarichi, addirittura, di vertice.
      Lamarucciola sa o finge di non sapere che è stato invitato a ricomporre la frattura prima, durante e dopo il Congresso da molti di noi che sostenevano la candidatura del Coordinatore eletto insieme alla totalità dei circoli.
      Lamarucciola sa o finge di non sapere che per Statuto, che evidentemente non conosce non avendo mai frequentato FLI, in qualità di Sindaco è componente di diritto dell’esecutivo provinciale.
      Lamarucciola sa o finge di non sapere che il Coordinatore provinciale Tatarella lo ha chiamato più volte per avvisarlo.
      Lamarucciola sa o finge di non sapere che questa polemica è inutile e pretestuosa e che danneggia se stesso prima ancora che il partito.
      Mi auguro – conclude Gaeta – di mettere la parola fine a questa stucchevole polemica e che il Sindaco Lamarucciola trovi finalmente il tempo e gli stimoli per lavorare con noi alla costruzione di un grande partito”

    10. Al sig. Carlo ,mi permetta di replicare che il commento iniziale con cui è cominciato questo scambio di commenti,aveva l’intento ,almeno per me,di esprimere un parere negativo sulla nascita del FLI e non sulle modalità con cui si è tenuto il congresso provinciale ,che non ho seguito perchè non interessato . saluti

    11. Come gli 0,…di centrosinistra ecco gli 0,… di centrodestra……..almeno i primi non fanno schiuma!!!!

    Comments are closed.

    Ultimora

    Serie C, il campionato 2024/25 prenderà il via domenica 25 agosto

    Tramite un comunicato ufficiale, la Lega Pro ha diffuso le date principali della stagione...

    Cerignola, stretta sulle bici elettriche: dieci sequestri dopo trenta requisizioni nel weekend

    Sono dieci le bici elettriche sequestrate questa mattina dopo i controlli effettuati dalla Polizia...

    Lutto nell’editoria pugliese: morto Matteo Tatarella, fratello di Pinuccio e Salvatore

    Lutto nel mondo del giornalismo e dell’editoria pugliesi. È morto a 84 anni Matteo...

    Nasce a Cerignola la Consulta comunale per parità e pari opportunità

    Il Consiglio Comunale di Cerignola ha approvato, su proposta dell’assessore alle Pari Opportunità, Domenico...

    Trasporta alimenti violando norme su salute del consumatore, multato un cerignolano

    Un uomo di Cerignola (Foggia) dovrà pagare una multa di cinquemila euro perché trasportava...

    Montascale per interni: perché installarli

    Nei luoghi pubblici avrete già avuto modo di osservare in azione i montascale. Sono...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Serie C, il campionato 2024/25 prenderà il via domenica 25 agosto

    Tramite un comunicato ufficiale, la Lega Pro ha diffuso le date principali della stagione...

    Cerignola, stretta sulle bici elettriche: dieci sequestri dopo trenta requisizioni nel weekend

    Sono dieci le bici elettriche sequestrate questa mattina dopo i controlli effettuati dalla Polizia...

    Lutto nell’editoria pugliese: morto Matteo Tatarella, fratello di Pinuccio e Salvatore

    Lutto nel mondo del giornalismo e dell’editoria pugliesi. È morto a 84 anni Matteo...