More

    HomeSportBasketEcco le prime avversarie delle nostre squadre nella C regionale di basket

    Ecco le prime avversarie delle nostre squadre nella C regionale di basket

    Pubblicato il

    E’ stato diramato il calendario del prossimo campionato di Basket Serie C regionale maschile, che vedrà ai nastri di partenza l’Olimpica di Rosario Saracino e del coach Antonio Marra e la Castellano Udas di Giuseppe di Giorgio e Matteo Totaro. Il debutto per entrambe è previsto per il prossimo 29 settembre: i ragazzi gialloblu saranno impegnati a Manfredonia contro l’Angel alle 19, mentre i biancazzurri alle 18 ricevono al Palasport “Nando Di Leo” il Ruvo di Puglia. Nella seconda giornata, l’Olimpica tra le mura amiche col Lecce e l’Udas in trasferta a San Severo contro la Nuova Alius. Ovviamente, ci sarà anche il derby cerignolano, collocato a metà del cammino dei gironi, con le date del 2 dicembre 2013 per l’andata e del 2 febbraio per il ritorno. Dopo le amichevoli precampionato, adesso si comincia a fare sul serio, con in palio i primi punti che delineeranno il percorso di entrambe: la Castellano Udas punta a riconfermare il quarto posto della scorsa stagione, affidandosi ad un organico che prevede -oltre ai già riconfermati Sierra ed i fratelli D’Arrissi- anche i volti nuovi di Guglielmo Serazzi, Antonio De Fazio, Gianfranco Falcone e di Donatas Jonikas, senza dimenticare il 19enne Armando Liguori di cui si parla un gran bene, ed i giovanissimi Ficco, Merlicco, Francesco Rizzi ed Antonio Scarano, che daranno manforte all’assetto udassino. L’Olimpica, fra le new entry in questo campionato dopo aver vinto lo spareggio promozione contro l’Angel Manfredonia a Trinitapoli a fine maggio, ironia della sorte riparte da dove aveva terminato con la visita ai garganici, che li attenderanno con l’animo pieno di rivalsa e decisi al giusto riscatto. Il team guidato da Antonio Marra punta a fare un campionato tranquillo, non disdegnando di puntare a qualcosa in più: l’arrivo clamoroso di Gigi Delli Carri (fresco di Mondiale over 40 a Salonicco) ha fatto salire l’entusiasmo fra i tifosi, che ammireranno anche le prodezze dell’italoargentino Laguzzi, di Ciccio “lo Straniero” Visaggio e Domenico Rizzi. Punti fermi i confermatissimi Bacchini, Triglione, Rubbera, Romano autori della lunga cavalcata promozione, insieme a Sciusco ed Andrea Angeramo. Lanotiziaweb.it seguirà il torneo in maniera completa con servizi ed interviste sulle nostre squadre, con la passione e la competenza di sempre.

    12 COMMENTS

    1. salve..potete seguire il campionato anche sul mio blog (trovate il link nel mio profilo Twitter @Rummy_Luigi) e sugli hashtag #basketpuglia e #SerieCReg .. in bocca al lupo alle due società di Cerignola…

    2. La Castellano punta a confermare il quarto posto? Siamo impazziti? Ha fatto una squadra da alta C1. Solo una disgrazia potrebbe farle perdere anche una sola partita. Non trovo corretto questo gioco al ribasso per mettere le mani avanti, verso noi tifosi, ad eventuali insuccessi. D’altronde sarebbe stupido aver speso tanto per raggiungere il quarto posto che fu già un insuccesso l’anno scorso!

    3. Caro Giuseppe la Castellano vuole migliorare il quarto posto dello scorso campionato,poi se sei uno che dice di capire un po di pallacanestro, ti esorto ad andare a leggerti un po i roster anche delle altre squadre e poi dai il tuo giudizio. E ricordati che le partite vanno tutte giocate fino alla fine del campionato grazie.

    4. Lo scorso campionato la Castellano era partita x salvarsi visto che era il primo campionato che svolgeva in serie c,con soli 6 ragazzi grandi e 4 ragazzini di cerignola sono arrivati 4 il massiamo che potevano fare.

      • Prima di tutto non ho fatto affermazioni del tipo “Io capisco di pallacanestro…”, semplicemente uso la logica. Secondo Lei, caro Franco, si fanno gli squadroni per arrivare quarti? No! Si fanno gli squadroni per vincere e bisogna dichiararlo.Questo aspetto io critico, poi se qualcosa va storto pazienza. Non è onesto dire che “vogliamo confermare il risultato dell’anno corso…” perchè è ridicolo. Se, come penso, hai seguito il campionato scorso ti sarai reso conto di quante partite abbiamo perso senza essere inferiori all’avversario. O anche stavolta mi dirai che non capisco nulla? In quanto ai ragazzini, quelli erano obbligatori e li avevano tutti!

        • La squadra e buona ma se lei guarda i roster di quaesto campionato le posso elencare almeno 8-10 squadre che possono lottare alla pari le vado ad elencare:Ostuni,San Severo,Castellano,Castellaneta,Manfredonia,Fasano,Santeramo,Invicta Brindisi,Olimpica,e poi tutte le altre di queste la più forte sulla carta e Ostuni a seguire Castellano Udas,San Severo,Fasano,Manfredonia,Castellana,Santeramo,Invicta le altre sono rognose. quindi come vede nn e facile,bisogna avere rispetto di tutte.

          • Le partite perse lo scorso campionato erano anche frutto di una panchina corta, se mettiamo che un certo laquintana era un under in c2 confrontiamolo con i nostri under dello scorso campionato questo che faceva la differenza tra noi e le squadre che ci precedevano.Basta guardare il roster del Nardo x capire come bisognava fare una squadra completa. Spero di essere stato esaudiente caro giuseppe.

            • Caro Franco, ho cominciato col “lei” e sono passato al “tu”, ma poco male tra tifosi. Questa discussione potrebbe diventare infinita senza portarci da nessuna parte, perchè io potrei obiettare che Laquintana non solo non era l’unico under, ma era ed è praticamente barese così come la maggior parte dei giocatori di quella squadra (noi non ne abbiamo neanche un cerignolano, under o no, che sia all’altezza della C2).
              Ma la mia “critica”, lo ripeto, è quella che si rivolge a chi vuole mantenere un improprio basso profilo per fare apparire poi un successo qualunque risultato. Non facciamo come l’Olimpica che, essendo arrivata terza praticamente su tre squadre, ha fatto apparire la cosa come un trionfo…

            • Nessun profilo basso ti ripeto ci sono 10 squadre che possono fare bene qualcuna più forte come Ostuni,Udas,San Severo,Fasano,Santeramo,e le altre con qualcosa in meno,la Castellano Udas deve fare meglio dello scorso campionato ma ci sono roster che valgono la Castellano udas. Spero di essere stato chiaro grazie.

            • Come volevasi dimostrare ieri si sono giocate alcune partite una di queste Adria Bari-San Severo. il Bari a vinto di 24 e San Severo squadra forte e Bari una Buona squadra di ragazzi ,quindi Giuseppe puoi fare anche la squadra forte ma alla fine e sempre il campo che ti da ragione Buon giorno.

    Comments are closed.

    Ultimora

    Celestino Capolongo si dimette da consigliere comunale del Pd a Cerignola

    Questa mattina Celestino Capolongo, a cui il giudice ha revocato gli arresti domiciliari e...

    Pomodoro, Cia Capitanata: “Basta rinvii, ora l’intesa sul prezzo”

    “Sul pomodoro da industria, al Centro Sud occorre superare questa fase di stallo nelle...

    Di giorno avvocato, di notte scrittore: Vittorio Pelliccioni lancia il suo primo romanzo “La Stella di Niamh”

    Credere nei sogni e non arrendersi mai, la storia che ha portato l’avvocato Vittorio...

    Cerignola, nuovo appuntamento informativo sul “Dopo di Noi”

    Si terrà giovedì 18 aprile 2024, alle ore 17, presso l’auletta conferenze del Comune...

    Raccolta rifiuti, Bonito: «Inammissibile scaricare sui cittadini le questioni aziendali di Tekra»

    Le inefficienze del servizio di raccolta dei rifiuti, particolarmente nelle aree più distanti dal...

    “Fumo Zero: un respiro di salute” per il futuro di Cerignola

    Venerdì 19 aprile alle 10:00, nell'Aula Consiliare di Palazzo di Città a Cerignola, un...

    Altro su lanotiziaweb.it

    Celestino Capolongo si dimette da consigliere comunale del Pd a Cerignola

    Questa mattina Celestino Capolongo, a cui il giudice ha revocato gli arresti domiciliari e...

    Pomodoro, Cia Capitanata: “Basta rinvii, ora l’intesa sul prezzo”

    “Sul pomodoro da industria, al Centro Sud occorre superare questa fase di stallo nelle...

    Di giorno avvocato, di notte scrittore: Vittorio Pelliccioni lancia il suo primo romanzo “La Stella di Niamh”

    Credere nei sogni e non arrendersi mai, la storia che ha portato l’avvocato Vittorio...