Nona vittoria in campionato per l’Udas che a Barletta suda per arginare i giovani talenti barlettani che, sebbene mai in vantaggio, hanno creato non pochi problemi alla compagine cerignolana. Partita, che diversamente dalle altre, Coach Saracino ha impostato su una sistematica difesa a uomo per tutti i quaranta minuti, tenendo la Virtus a poco più di 40 punti anche se lo sforzo fisico e mentale ha un po’ annebbiato la vista dei tiratori udassini. Così ci ha pensato un Visaggio in gran spolvero, che sembra aver trovato la giusta dimensione tecnica (la metà dei punti cerignolani sono suoi), dando luogo ad un bel duello con il talento barlettano Serino. “Ho chiesto alla squadra di sacrificarsi in difesa per fronteggiare i centimetri e la velocità dei barlettani – commentava Saracino a fine gara – la squadra l‘ha fatto egregiamente pur pagando in termini di lucidità in attacco, ma era importante vincere per rimanere agganciati alla vetta della classifica”. Intanto la classifica rimane corta con le prime 5 squadre in appena 4 punti e Domenica arriva a Cerignola la capolista Manfredonia. Inutile nascondere l’importanza di questo incontro, vero snodo di tutto il campionato dell’UDAS SCEAP. Palla a due alle ore 20 domenica 20 febbraio 2011 presso il Palabasket “NANDO DI LEO”.

TABELLINI

VIRTUS  44    UDAS 55

11-16   18-26  32-36

UDAS : Capurso 10  Ricco 6  Di leo 8  Mancini 3  Procacci 3  Visaggio 25 Albanese Di salvo

All. R. Saracino

VIRTUS : Serino 20  Capodivento 4 Marinacci 6  Rotondo 6  Miolla 4   Pizzolorusso 2  Di corato 2 Mascolo  Capodivento Valerio

CONDIVIDI