Il 6 ottobre scorso tentò una rapina in una banca di Palazzo San Gervasio. Ora è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Venosa (Potenza), che hanno eseguito un’ordinanza in carcere emessa dal tribunale di Melfi con l’accusa di tentata rapina aggravata in concorso e di porto di arma. A finire in carcere Giovanni Fortuna, 22enne, di Cerignola. Il giovane insieme ad un complice già identificato e denunciato, fece irruzione nella filiale della Carime con un taglierino e con il volto nascosto da passamontagna. Per ottenere il denaro i due minacciarono e schiaffeggiarono il direttore dell’istituto di credito. Ma il colpo fallì perché scattò il sistema di apertura a tempo.

1 COMMENTO

Comments are closed.