«Ho inviato stamattina una richiesta all’Assessore alle Attività Produttive per la convocazione immediata del “Tavolo per il monitoraggio sul prezzo dell’uva” così come proposto nel nostro atto di indirizzo votato all’unanimità nel consiglio comunale autoconvocato dal centrosinistra giovedì 27 Agosto con o.d.g. la stagione Vitivinicola – fa sapere Tommaso Sgarro tramite una nota facebook -. Il prezzo dell’uva al produttore continua a essere troppo basso. Monitoriamo il prezzo anche per cercare di evitare fenomeni speculativi».

Il grido d’allarme lanciato già diverse settimane fa ha visto un ampio dibattito nell’ultimo Consiglio comunale del 27 agosto, quando a più riprese, da ogni parte politica, si è rimarcata la necessità di intervenire, per quanto possibile, per provare a mantenere su livelli accettabili il prezzo di vendita delle uve e limitare le importazioni misurandosi con i disciplinari di qualità. «Quel poco che può fare una Amministrazione Comunale facciamolo. Non trinceriamoci sempre dietro i “non posso fare niente”, “è colpa degli altri”. La situazione è difficile – conclude Sgarro -. Va lanciato un segnale».

  • mingucillo

    e una volta che avete monitorato il costo dell’uva? E’ ridicolo tutto ciò….meno male che, nonostante il mio voto , non sei diventato sindaco