Nel pomeriggio di ieri, agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cerignola, diretto dal Vice Questore Aggiunto COLASUONNO Loreta, hanno tratto in arresto M.C. pregiudicato 43enne cerignolano, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere per tentato omicidio, lesioni gravi e minacce gravi.

La mattina del giorno 10 agosto u.s., si presentava, presso il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cerignola, un uomo che denunciava che suo fratello, nel primo pomeriggio del giorno precedente, era andato a trovarlo presso la sua abitazione in evidente stato di agitazione, chiedendogli di aiutarlo in quanto aveva deciso di uccidere la moglie, dalla quale era separato da qualche tempo, facendola investire da un camion, e lui doveva servirgli per costruirsi un alibi.Naturalmente incredulo, l’uomo chiedeva al fratello se stesse scherzando, ma questi, di rimando, gli rispondeva che non si trattava affatto di uno scherzo, chiedendogli anche di tenersi pronto, mentre a tutto il resto avrebbe pensato lui.

Nonostante i tentativi per indurlo alla ragione, ricordandogli anche che si trattava della madre dei suoi due figli, il fratello insisteva dicendo che era una cosa che doveva essere necessariamente fatta ed a nulla valevano i discorsi dell’uomo. Il denunciante si mostrava evidentemente preoccupato per la cognata, sia per il carattere aggressivo del fratello ed anche perché quest’ultimo aveva esternato la sua volontà di porre in essere l’insano gesto nella settimana corrente. Immediatamente, venivano avviate le indagini del caso e veniva sentita formalmente la donna che, effettivamente, confermava l’aggressività del marito, riferendo di essere stata malmenata dallo stesso tante volte, rendendosi necessario, in alcune circostanze, anche il ricorso alle cure mediche, come quando con uno schiaffo le provocò la lesione di un timpano, al punto da farle perdere l’udito da quell’orecchio. La donna, inoltre, riferiva che, nello scorso mese di marzo, mentre faceva jogging con alcuni amici, suo marito aveva tentato di investirla, ma che non aveva mai denunciato l‘accaduto, pur avendo nell’immediatezza chiamato il 113, anche se la volante del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cerignola, intervenuta prontamente sul posto, non aveva rintracciato l’uomo a bordo dell’auto indicata dalla donna e questa era stata invitata a sporgere formale denuncia, invito non accolto dalla stessa. Questo episodio veniva confermato dagli amici della donna presenti quel giorno.

Poiché dalle dichiarazioni raccolte e dagli altri atti di indagine esperiti, emergeva la concretezza ed attualità del pericolo, derivanti anche dai fatti accaduti e mai denunciati, che evidenziavano una personalità estremamente negativa di M.C., su richiesta del competente P.M., il G.I.P. presso il Tribunale di Foggia emetteva in data di ieri ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico dell’uomo. M.C. veniva rintracciato ed arrestato a Sorrento, dagli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cerignola con la collaborazione di agenti di quel Commissariato di P.S., ed associato alla Casa Circondariale di Napoli.

  • fabio

    eppure è strano le donne sono quiete non danno per niente fastidio agli uomini.non pretendono nulla,sono fedeli,su fb non chattono con nessun uomo.booo.

  • fe skef

    Sei un vero vigliacco. In carcere vedremo come affermerai i la tua virilità . Sarai il buco delle sezioni.

    • silvano

      vacci cauto a sputare gia la sentenza ca i femmn so pac

      • norma

        silvano ,vabbe che hai messo un nome falso e quindi sei un’infame pure tu, qui se c’è un pazzo sei tu scrivendo quella frase davvero da cretino

        • silvano

          ooooooooooooo io intendevo dire bisogna in ogni episodio di questi appurare la veridicita.è ovvio che sono contro la violenza sulle donne.che diamine mi hai riempito di parolacce?mi chiamo silvano il nome è verissimo.anzi visto che sei donna non ho risposto ai tuoi insulti per dimostrartii che ho rispetto per la categoria.ahime se eri un uomo tava mange a muzzc.notte.che s pass

      • Femminella

        In cina chi picchia le donne gli tagliano il fallo, poi se una donna subisce una lesione fisica, come alla poverina all’orecchio, oltre al fallo anche la mano destra, uomini femminucce sfogano la loro rabbia con le donne.

        • silvano

          no il fallo no non avrebbe piu senso per me vivere senza.hihhihih

  • norma

    ma uno si deve sentire un’uomo picchiando la moglie anche davanti ai figli? togliendo la libertà e facendo vivere signora e figli nel piu’ terrore assoluto? bene questi elementi da quattro soldi dovrebbero marcire in galera perche’ sono solo la feccia dell’essere umano.VERGOGNA!!!!

    • Matteo Perchinunno 06-06-74

      Anche il tuo nome é falso!!!!!
      Le donne sono cambiate molto da come erano prima, l’uomo non ancora si é adeguato, questo é il problema!!!!!

      • silvano

        bravissimo matteo.è vero ci sono uomini di m… che picchiano le donne,ma quest ultime non tutte fortunatamente sono viziate ed incontentabili mettendo all esaperazione un uomo

        • Serena

          Viziate e incontentabili????cari signori qui la maggior parte degli uomini non lavora e non lo cerca neanche mettendo una mamma all’esasperazione come dici tu ,e quando si accorgono che ormai e tardi e l’oro non valgono più niente diventano aggressivi. …noi donne per far mangiare i nostri figli facciamo i lavori che voi non fareste mai…..fanno bene i cinesi o giapponesi adottiamo anche noi questi rimedi poi vediamo se esiste ancora la violenza sulle donne….

          • silvano

            il lavoro nn se ne trova cara serena,in piu le donne vogliono solo sigari cubani.hihihih

          • Tallino

            Ma che dici… che vi giocate anche le mutande al lotto e gratta e vinci. Tutte le mattine nella mia tabaccheria solo donne che giocano e chi vince scappa subito a comprarsi vestiti e scarpe per farsi selfie e non solo. Capesc a me !

          • silvano

            in piu corrono a prendersi i bastnoc

          • Tallino

            Esatto ! 😉

  • vero uomo

    E’ assurdo che un atto simile debba essere giustificato, basta ad essere conigli, cercate di fare i veri uomini, si, perchè chi picchia una donna è coniglio, è vigliaccheria pura, c’è solo da vergognarsi. Le donne come dite voi sono cambiate????? ma siamo talebanii o cosa??????
    sono discorsi da fare??? ma di che stiamo a parlare?????? andate a tagliare l’uva che di queste braccia ha bisogno l’Italia, il braccio violento contro le donne mettetevelo in quel posto.

  • fe schef

    I commenti sono in gran parte ignobili. Potraei capire se qualcuno dicesse di aspettare la sentenza prima di giudicarlo ma arrivare a cercare delle giustificazioni sessiste è assolutamente indecente e da cavernicoli. Siete affetti da misoginia. VERGOGNATEVI.

  • SCar636

    …non posso credere di aver letto certi commenti idioti.
    Mi spiace per voi, che probabilmente, nella vostra vita avete incontrato solo streghe (voi, invece, avete l’aureola e le ali… -_-).
    Oltretutto, prima si dice che bisogna appurare la verità e poi si da per scontato che la donna in questione fosse chissà quale sorta di viziosa o rompipalle? E anche se fosse? Tu, da grande uomo maturo e con gli attributi cosa fai, invece di farti valere e magari mandarla a quel paese? La gonfi di botte? Progetti di ucciderla? Tenti di investirla?
    Ricordate, cari trogloditi ignoranti, che ogni uomo si merita la donna che si tiene e accanto e viceversa! Nella vita “devi essere buono”, per fare le scelte ed essere UOMO.
    Vergognatevi!

    • silvano

      si ma vogliono i sigari cubani

      • SCar636

        Anche complessi d’inferiorità… Smettetela di passare le giornate su Youporn. 😒