Questa mattina si è inaugurato il cantiere per la realizzazione della pista di mountain bike nell’area del Palazzetto dello Sport: di seguito, il comunicato stampa integrale giunto in redazione, a firma dell’Assessore al ramo, Carlo Dercole.

Inaugurato questa mattina, alle spalle del Palazzetto dello Sport “Nando Di Leo” di Viale dei Mandorli, il cantiere per la realizzazione della nuova pista per mountain bike. Il progetto prevede la creazione di percorsi per MTB, una stazione per il noleggio delle bici, una tribuna per gli spettatori, una stazione mobile di assistenza tecnica, un percorso pedonale con panchine. Nell’area interessata dai lavori nascerà, inoltre, un polmone verde, grazie alla piantumazione di settantacinque nuovi alberi. Prevista anche l’installazione di venticinque pali di illuminazione. Verrà dunque recuperata e restituita alla fruibilità dei cittadini una zona da anni tristemente abbandonata e, al contempo, si permetterà la pratica di questo bellissimo sport.

Nei giorni scorsi qualche neo-statista da social network, non sapendo come meglio impiegare il tanto tempo libero a propria disposizione, si chiedeva e mi chiedeva polemicamente che fine avesse fatto la pista per mountain bike. Eccola arrivata, la risposta. Con i fatti, come è mio costume. Tutti ricorderanno il gran baccano mediatico creato artatamente intorno al sequestro del cantiere ad opera del N.O.E. dei Carabinieri, qualche mese fa. Imprudentemente, certa stampa locale ha strombazzato ai quattro venti la possibilità concreta che, nei suoli interessati dai lavori, fossero stati interrati eternit e rifiuti tossici di non meglio specificata natura. Tanto rumore per nulla. I Carabinieri, terminati i loro controlli di prassi, hanno certificato che in quei terreni non è stato sotterrato un bel niente e dissequestrato l’area. Mi piacerebbe che a questa notizia venisse dato il medesimo risalto che hanno avuto le speculazioni allarmistiche del giugno scorso.

  • stufato

    Assurdo c’è gente che aspetta con ansia l uscita della graduatoria per l assegnazione delle casa iacp .e nessuno sa che fine ha fatto. E sono passati 2 anni , e questi buttano i soldi cosi