Abbiamo ricevuto in redazione una nota dell’assessore all’ambiente Stefano Palladino, il quale informa delle spese sostenute dall’Amministrazione per addobbare la città in occasione delle festività natalizie. Egli sottolinea il fatto che la somma sia maggiore rispetto agli anni scorsi, ma che ciò sia giustificato da un investimento per il futuro e in un’ottica di risparmio energetico. Infine la descrizione specifica degli addobbi e un augurio di trascorrere questo periodo nella propria città così abbellita in una speciale atmosfera. Di seguito il testo integrale pervenutoci.

“Anche quest’anno è spettato all’assessorato all’ambiente curare gli addobbi natalizi della città, abbiamo cercato di dare un taglio diverso spendendo qualcosa in più ma meglio rispetto agli anni passati. Il criterio adottato nel decidere la spesa è stato quello di investire in beni durevoli da utilizzare su più anni e proponendosi di migliorare nel tempo l’effetto e l’atmosfera che si crea durante le festività. Quest’anno abbiamo investito negli addobbi circa 45.000,00 euro mentre negli  anni 2008 e 2009 sono stati spesi circa 23.000,00 euro, sono ovviamente cifre non confrontabili perchè buona parte della spesa in corso è stata destinata all’acquisto di un nuovo impianto luci e di circa 70 alberi da ripiantare, ovviamente tale investimento va ammortizzato e ripartito almeno nei prossimi 5 o 6 anni visto che verrà riutilizzato e possibilmente implementato negli anni a venire. Abbiamo comprato nuove luci a led da destinare lungo tutto il corso principale (1800 metri), una nuova tecnologia che ci permetterà di risparmiare oltre l’80% in consumi energetici rispetto al vecchio impianto di proprietà comunale, la parte ancora efficiente di quest’ultimo è stato utilizzato per l’addobbo di viale Divittorio, Viale Falcone e Borsellino e viale Sant’Antonio, stiamo provvedendo inoltre a decorare con le luci natalizie anche alcuni alberi e monumenti della città. Abbiamo comprato e stiamo addobbando circa 70 abeti di varie dimensioni in parte distribuiti fra scuole e parrocchie ed in parte posizionati lungo la sezione iniziale del corso della città, questi alberi verranno recuperati e destinati a dare verde nelle zone del paese in cui questo manca. Siamo convinti di aver speso in maniera più responsabile i soldi pubblici con l’intento di rendere più calda l’atmosfera natalizia della nostra città non solo quest’anno ma garantendo una buona base anche per i prossimi, sperando che ciò serva anche ad invogliare i cittadini a vivere il natale entro le proprie mura, evitando pellegrinaggi in città vicine che negli ultimi anni grazie ad investimenti mirati diventano punto di riferimento per passeggiate e per trascorrervi serate. E’ una maniera anche per sostenere le attività commerciali nostrane che negli ultimi mesi stanno soffrendo fortemente le conseguenze della crisi economica e di una concorrenza da parte di outlet e centri commerciali sempre più agguerrita. Invito i cittadini a preferire lo shopping in città a quello forestiero, andando in giro troveranno una nuova e spero più gradevole atmosfera natalizia e la consueta cordialità dei nostri commercianti. Un manifesto appositamente creato sarà affisso nei comuni limitrofi con l’intento di invogliare anche i cittadini dei paesi vicini a visitare la città ed a riprendere a frequentarla.”