Problema sicurezza sempre in primo piano nel Punto News di oggi, con la cronaca a fare da padrona in una sette giorni di duro lavoro per le forze dell’ordine. Arrestati in serie un 60enne a Zapponeta per spaccio, un uomo di mezz’età per ricettazione e un 44enne per evasione dai domiciliari. Sottratti circa 14 mila euro a un benzinaio mentre ha inizio la guerra dell’uva, come ogni anno, con la politica intenta a capire quale manovra attuare per regolare il prezzo del prodotto. Indagato per usura l’ex Vescovo della nostra diocesi, oggi in quel di Trani, Mons. Pichierri. Ristabilita la tranquillità sui bus della linea Cerignola – Margherita di Savoia, dopo l’intervento del Sindaco e della Polizia. Due cerignolani denunciati a Manfredonia, un ordine di custodia cautelare per un giovane residente e cinque denunce per caporalato, concludono la settimana. L’amministrazione comunale affronta il problema intensificando il corpo dei Vigili Urbani, con otto nuove unità e con controlli fino a tarda sera nelle zone del centro. Il Partito Democratico chiede la sospensione della Tarsu per i residenti delle borgate e il Movimento Politico la Cicogna chiede la revisione dei questionari  e degli accertamenti ICI. Metta torna sulla destinazione dell’Interporto e sottolinea come Cerignola sia “una città in proroga”. Nuovi fondi dal Ministero per l’adeguamento degli edifici scolastici: pronti circa 2,8 mln. Un concerto in Piazza Matteotti a sostegno della Costa d’Avorio, riscopre una città sensibile. L’audace Cerignola interviene attivamente sul mercato estivo, nell’attesa del possibile ripescaggio. Da alcune indiscrezioni, sembra farsi sempre più strada l’idea di Paolo Belli per la Festa Patronale.