Ospedale-Tatarella-CadavereTutto si è svolto nela giornata di ieri 25 marzo quando, alcuni passanti nel centro cittadino di Cerignola, hanno notato un uomo apparentemente svenuto o semplicemente addormentato che giaceva in un’auto parcheggiata a bordo strada. La curiosità ha portato alcuni di questi a contattare il locale Commissariato di Polizia, poiché insospettiti dallo stato immobile del corpo, inerme a tutto quanto accadeva intorno all’autovettura. Gli Agenti, giunti sul posto, hanno subito intuito la gravità della situazione e hanno richiesto l’intervento dell’ambulanza. Gli operatori del 118, arrivati sul luogo non hanno potuto far altro che costatarne il decesso, per motivi non ben identificati. Il corpo è stato trasportato presso l’obitorio dell’Ospedale Tatarella, mentre l’auto è stata sottoposta a sequestro e trasferita nel deposito del Commissariato per le dovute rilevazioni delle forze dell’ordine. Si cerca anche di capire, in attesa dei risultati dell’autopsia, che sarà effettuata nei prossimi giorni, le cause del decesso. Si indaga anche nella vita privata, per capire se si sia trattato di un suicidio, oppure il decesso sia stato causato da un improvviso malore. Gli Agenti stanno, inoltre, ascoltando anche le persone che erano sul posto e alcuni conoscenti e amici della vittima, per cercare di ricostruire il quadro dell’accaduto. Un orientamento importante sarà sicuramente fornito dai risultati dell’autopsia, prevista per domani o dopodomani al massimo. Al momento non si esclude nessuna pista. Dal Commissariato di Polizia fanno sapere che nella giornata di oggi saranno illustrati i primi risultati dell’indagine.

ULTIMI SVILUPPI Alle 13.30 circa giungono le prime certezze, a cominciare dall’identità del deceduto: si tratta di Davide Cirillo, 35enne cerignolano. Inoltre, le prime testimonianze, piuttosto attendibili, raccontano dell’uomo in preda a un evidente malore; elementi che farebbero pensare a una morte naturale. Ad ogni modo la Polizia, in attesa dell’autopsia, non esclude alcuna pista.

13 COMMENTI

  1. Ciao Davide,
    ricorderò per sempre il tuo sorriso,la tua generosità,la tua simpatia e l’affetto che mi hai sempre dimostrato.
    Ora sei un angelo e come tale vivrai in eterno..

  2. Ma come fate a scrivere certe considerazioni?innanzitutto e arrivata prima lambulanza,per una crisi epilettica poi i soccorritori vista la gravità hanno tentato la rianimazione per più di 10 minuti il medico mentre cercava di salvare il malcapitato ha chiesto ad un passante di chiamare la polizia che è arrivata solo quando il 118 e andato via per tentare il tutto per tutto,e gia questo stravolge il senso del vostro articolo,morte naturale?siate più seri quando scrivete e solo quando siete certi della veridicità pubblicate le notizie,per la cronaca io ero presente e nn era nemmeno alcentro ma a Torricelli….aveva 36 anni non 37…

    • Prendiamo atto della sua ricostruzione e ci scusiamo se lei, testimone oculare dei fatti, ci dice che la dinamica è stata differente. Le informazioni in nostro possesso ci dicevano quello che vede scritto. La definizione “morte naturale” si usa per distinguere un decesso dovuto a cause appunto naturali, tipo arresto cardiaco o similari, da un possibile suicidio, o addirittura omicidio.
      Ci scusiamo ancora, e la ringraziamo per aver fornito elementi utili a ricostruire l’accaduto.
      Redazione

  3. Zio Davide, ❤ ti vorrò x smp bn … Nn mi hai mai fatto mancare nnt … Resterai x smp nel mio cuore…! Comunque aveva 35 anni … Prima di scrivere le cose scrivetele cn la certezza di saperle

  4. Non conoscevo il sig. Davide, non conosco nemmeno il cognome, mi dispiace tantissimo, morire a questa età, è triste, tristissimo.
    Che riposi in pace nella casa del Signore.

  5. IERI SULLA VICENDA DEL RAGAZZO CHE PURTROPPO E’ DECEDUTO SI POTEVA FARE DI PIU’ MA MOLTO DI PIU’ ,SOLO CHE QAUNDO SI CHIAMANO I SOCCORSI SIA SANITARI CHE SOCCORSI DI ALTRE FORZE DI POLIZIA SI USA SOLO SBRAITARE E GRIDARE PER TELEFONO SENZA DARE UN MINIMO DI AIUTO ,SIA SUL LUOGO DELL EVENTO SIA FACENDO CAPIRE LA MINIMA GRAVITA’ DELL ACCADUTO

  6. cerignola si sa solo lamentare quando viene a mancare un amico, nostro anche se non lo conoscevo,impariamo ad essere piu’ uomini e meno caporali e tanta umilta’ che oggi manca PS.COMPLIMENTI ALLA REDAZIONE CHE PUBBLICA ANCHE QUESTE NOTIZIE CHE A VOLTE NON VENGONO PUBBLICATE SUI QUOTIDIANI

  7. sentite condoglianze alla famiglia Cirillo Vitale per la prematura scomparsa di Davide

  8. Sentite condoglianze alla famiglia Cirillo Vitale per la prematura scomparsa di Davide

  9. Non facciamo polemiche, e non critichiamo la Redazione che intanto ci informa di qualsiasi evento che succede nel nostro paese.
    Non dimentichiamo che anni addietro, non avevamo nulla, nulla che ci potesse informare di determinate cose e notizie.
    Dispiace dell’accaduto al sig.Davide, il destino ha voluto così, peccato.
    Sentite condoglianze alla famiglia Cirillo-Vitale.

  10. Davide mi manchi sei un grande amico mi hai insegnato tante cose,vorrei esserti vicino anche li dove sei adesso ma non posso.grazie lo so che tu vivi ancora,sei forte e non puoi morire.aspettavo che mi chiamavi.aspetterò domani.

Comments are closed.