I militari della locale Stazione hanno fermato un 33enne ucraino, per ricettazione e riciclaggio.

L’attività rientra in una serie di controlli a tappeto presso capannoni apparentemente in disuso alla ricerca di refurtiva.

Ed è in tale contesto che i Carabinieri, in una zona di campagna del comune di San Ferdinando di Puglia, si sono trovati davanti quella che era una vera e propria centrale del riciclaggio; infatti, all’interno ed all’esterno del capannone individuato e controllato, è stato rinvenuto:

  • 2 camion rubati pochi giorni addietro a Ruvo di Puglia, e di proprietà di un’azienda di Crotone;
  • 1 camion rubato a Matera;
  • 2 camion rubati su cui sono ancora in corso accertamenti;
  • 5 furgoni, adibiti al trasporto dei quotidiani, rubati la notte stessa a Taranto;
  • 4 auto rubate in varie località della provincia di Bari, di cui 2 già smontate;
  • circa 20 motori di auto di vario genere;
  • un mezzo meccanico.

Il valore della merce recuperata è di circa 1.000.000 di euro e, a parte i motori e le due autovetture già smontate, l’intera refurtiva è stata riconsegnata ai proprietari.

L’ucraino, che vanamente tentava la fuga, è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto per i reati di ricettazione e di riciclaggio.

Sempre i Carabinieri di San Ferdinando di Puglia hanno tratto in arresto anche un 36enne in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare che ha disposto l’aggravamento della misura dei domiciliari in atto, a causa delle continue e ripetute violazioni della stessa, accertate dai militari della Stazione di San Ferdinando di Puglia.

  • silvano

    comunque c’è il vantaggio che le vittime di furto comprino auto nuove e l’economia gira