More

    HomeNotizieAttualitàCittadinanzattiva Cerignola esprime profonda delusione per le sorti dell'aiuola allestita un anno...

    Cittadinanzattiva Cerignola esprime profonda delusione per le sorti dell’aiuola allestita un anno fa | Foto

    Pubblicato il

    Questi sono i sentimenti che noi volontari di Cittadinanzattiva oggi proviamo dinanzi all’aiuola (nei pressi del parcheggio del Maxi GM) da noi allestita un anno fa. Tutto è stato devastato! Mai avremmo immaginato tanto accanimento ad opera di alcuni nostri concittadini nel rendere vani i nostri sforzi diretti a tener curato quel piccolo spazio di terreno sormontato da grandi alberi. Ma andiamo per ordine.

    Il giorno dell’inaugurazione dell’aiuola, la stessa fu consegnata alla cittadinanza, ma ancor più al quartiere, che avrebbe goduto del recupero di quello spazio per tanto tempo lasciato abbandonato e sporco.

    Alcuni condomini di un palazzo adiacente misero a disposizione l’acqua per irrigare, affinché l’aiuola potesse rimanere curata ed essere abbellita con piante fiorite. Inutile aggiungere che i volontari di Cittadinanzattiva, oltre ad impegnarsi nei lavori, si autotassarono per affrontare le spese, subito, ma anche nei mesi successivi. Il risultato dette comunque grande soddisfazione a tutti e fu apprezzato dai numerosi cittadini presenti alla consegna dell’aiuola insieme agli amministratori della nostra città.

    Oggi a distanza di 12 mesi il resoconto di questa esperienza rimane fortemente negativo!

    Le piante più volte messe a dimora venivano prontamente rubate, i proprietari di cagnolini della zona han continuato a lasciar scorrazzare le loro spensierate bestiole proprio in quello spazio curato, distruggendo piante e non raccogliendo i loro bisogni, i condomini che promisero supporto nell’irrigare l’aiuola, mai l’han fatto. Ma questo non è tutto! Il forte vento nel mese di giugno avrebbe spezzato dei rami ai grossi salici che affondano le radici in quel terreno. Carabinieri e pompieri sono intervenuti per mettere in sicurezza il luogo, i rami tagliati ormai secchi sono ancora lì distribuiti su tutta l’aiuola dove schiacciano e soffocano le piante sottostanti ormai appassite! Chi avrebbe dovuto occuparsi della rimozione? Nessuno poi che abbia pensato di interpellare la nostra associazione, nonostante la nostra più che evidente targa, che campeggia al centro dei quel terreno. Tutto è rimasto lì abbandonato per giorni. E così è apparsa ieri ai nostri occhi quell’aiuola che tanto ci costò in entusiasmo, lavoro, soldi e aspettative!

    Non ci resta che invitare l’amministrazione ad individuare le responsabilità di tale scempio e chiedere il ripristino dell’aiuola allo stato in cui era a giugno scorso, nel giorno dell’inaugurazione.

    Questo slideshow richiede JavaScript.